Aperte le iscrizioni della seconda edizione della 20.000 pieghe

2a edizione di 20.000 pieghe

Si aprono in questi giorni le iscrizioni alla seconda edizione della 20.000 pieghe. Dopo il successo riscontrato dalla prima edizione partita un po’ in sordina e non senza qualche timore è stata infine coronata da un enorme successo e un apprezzamento enorme da parte di tutti i partecipanti.

La data non cambia, che coincide anche quest’anno con il solstizio d’estate, così dal 17 al 19 giugno prenderà il via questa seconda edizione della 20.000 Pieghe, il Trail stradale e alle porte di casa; un'impresa straordinaria da vivere anche stavolta in sella all’amica più cara... la motocicletta.

Se la prima edizione ha visto la partenza a San Remo con arrivo a San Marino quest’anno si procede a rotta invertita con partenza da San Marino ed arrivo ad Alassio e qualche bellissima variante sui percorsi attraversati e sul regolamento. Il tour si durerà tre giorni pieni (più uno di spostamento verso il luogo della partenza) per un chilometraggio di oltre 1.200 km (circa 400km al giorno) tra passi montagna e scenari mozzafiato, a stretto contatto con la natura, alla scoperta dei posti più nascosti, di sorprendenti sapori genuini e dell'ospitalità "gentile" dei nostri borghi.


20.000 pieghe edizione 2009
20.000 pieghe edizione 2009
20.000 pieghe edizione 2009
20.000 pieghe edizione 2009
20.000 pieghe edizione 2009
20.000 pieghe edizione 2009
20.000 pieghe edizione 2009
20.000 pieghe edizione 2009

Veri e tosti motociclisti si affronteranno anche quest’anno per guadagnare il titolo di MAGNIFICO PIEGATORE titolo che andrà al migliore assoluto della competizione, regolamento come al solito variegato che prevede anche premi e riconoscimenti per i migliori per CLASSE o anche solo per i migliori della propria SQUADRA dal momento che quest’anno gruppi di amici potranno anche iscriversi come un’unica squadra realizzando quindi una sotto classifica personalizzata.

Ma la sfida giornaliera in cosa consiste?
- nella resistenza alla fatica e nella regolarità del viaggio
- nella capacità di "vedere" assorbire metabolizzare e in parte ricordare tutte le cose che si incontrano
- nello spirito di amicizia verso gli altri partecipanti che ci deve sempre guidare
- nella capacità di "mantenere" il gruppo in sicurezza
- nella capacità di saper navigare il percorso, interpretare il regolamento e saper distribuire e razionalizzare al meglio le proprie energie psico fisiche

Non è un caso infatti che dopo il grande successo dello scorso anno anche la FMI ha voluto porre il proprio sigillo sulla edizione 2010 inserendo la manifestazione delle 20.000 pieghe tra le gare valevoli per il campionato italiano Gran Fondo contribuendo così a dare calore a questo tour ideato da appassionati per gli appassionati.

Le iscrizioni sono state aperte da pochi giorni eppure l’affluenza è superiore alle previsioni tanto che già in un mese sono state superate le iscrizioni totali dello scorso anno, indice del fatto che tra motociclisti e appassionati il passa parola conta più di tanti piani di comunicazione o investimenti pubblicitari.

PROGRAMMA
Una formula del tutto nuova che vede numerosi motociclisti stradali schierati tutti insieme su alcune delle strade più belle d’Italia per quello che più che un raduna è una prova con se stessi e con le proprie capacità di resistenza alla fatica, pianificazione di itinerari, navigazione stradale e attenzione al paesaggio. Il tutto condito ovviamente dall’immancabile connubio giornaliero con la propria amata a due ruote, un connubio che va infarcito di attenzione verso i pericoli stradali, esperienza, capacità di guida e spirito di avventura.

Tutto per lanciarsi in una prova dura che riporti all’antico piacere del viaggio misurandosi per quattro giorni con se stessi, con la fatica e con la capacità di razionalizzare forze fisiche ed energie mentali. Perché il programma non è affatto facile ci si stancherà moltissimo, per questo è fondamentale imparare a gestire la fatica ed effettuare una navigazione attenta comprese le soste ai benzinai non sempre frequenti sulla strada. Infine è importante non sbagliare strada. Tutti i partecipanti riceveranno un Road-Book con tanto di note verifiche durante i vari controlli orari giornalieri disposti lungo il tracciato.

Il territorio però presenta aspetti fantastici e panorami mozzafiato, oltre a chiese e beni culturali ai quali è fondamentale prestare attenzione. Questo perché alla fine della giornata ci sarà un test con domande per ogni partecipante proprio sui posti visitati e sulle strade percorse. Gli ingredienti e gli elementi indispensabili sono la passione per la moto e per i viaggi, il piacere di stare insieme e fare gruppo tra motociclisti e non ultimo uno spirito cordiale e gentile con tutti, dal rispetto delle regole alla capacità di affrontare con l’animo giusto gli inevitabili piccoli e grandi problemi che giornalmente si presenteranno durante il viaggio. A pranzo non ci si siede a tavole ma mezzo giorno ci sarà un controllo orario dove effettuare spuntini con fantastiche specialità locali e gastronomiche delle regioni attraversate organizzate con la pro loco del posto.

Il costo parte da 389€ e comprende:
4 pernottamenti in camera doppia, 3 giorni di pasti completi, mezzi d'assistenza tecnica al seguito, assistenza medica, integratori della fatica, un bonus sconto di 250€ per altri viaggi avventura e numerosi premi per i vincitori delle varie classi, premi a sorteggio, premi per le classifiche a squadre, premi con classifiche per i vari marchi motociclistici e premi speciali per chi si distinguerà in contesti o situazioni particolari.

Motoblog anche quest’anno è tra i partner dell’evento e seguirà direttamente dalla sella della propria moto l’evento 2010.

Tutte le Info su: www.adventuriders.com.

  • shares
  • Mail
13 commenti Aggiorna
Ordina: