Internazionali d'Italia MX a Malagrotta: gli highlights della gara in video

Dopo i successi raccolti nel primo appuntamento di Riola Sardo, il 'cannibale' Toni Cairoli (Red Bull KTM Mc Milani) non ha lasciato scampo agli avversari neppure nel secondo round degli Internazionali d'Italia di Cross, svoltosi quest'ultimo weekend presso il tracciato 'romano' di Malagrotta.

Nella gara MX1, il fuoriclasse siciliano è stato vittima di un inconveniente causato da un sasso - andatosi ad infilare tra pedana e telaio della sua KTM - quando era saldamente al comando, il che ha permesso al suo compagno di squadra, il belga Ken De Dycker, di completare la sua rimonta ed andare a vincere per soli 3 decimi. Dietro loro, a quasi 35 secondi, si è classificato il russo Bobryshev (Honda World Motocross), che ha preceduto un ancora eccellente David Philippaerts con la Honda del team Gariboldi.

Cairoli si è comunque rifatto nella sfida clou del weekend di Malagrotta, la gara Elite, nella quale si è imposto di prepotenza dominando sin dalle prime battute. Il sei volte Campione del Mondo è poi arrivato in solitaria sotto la bandiera a scacchi con 6 secondi di vantaggio sul francese Frossard (Monster Energy Yamaha). Terzo si è classificato di nuovo Boryshev, che è andato a precedere De Dycker e un ottimo Shaun Simpson, che regala così un prestigioso quinto posto alla TM del Team Ricci dopo il già pregevole sesto posto nella gara MX1.

Philippaerts ha chiuso la gara Elite al sesto posto, mentre si è classificato nono un sorprendente Alessio 'Chicco' Chiodi (Honda GS Galello), tre volte iridato che all'alba dei 40 anni dimostra di non aver comunque perso nulla della sua innata classe. Bene anche Ivo Monticelli (TM Ricci Racing), dodicesimo assoluto.

Nella gara della MX2 si è invece imposto il francese Christophe Charlier (Monster Energy Yamaha), che ha preceduto il danese Stefan Olsen (Honda JTech Racing) e un tris di piloti Italiani: Giacomo Del Segato (KTM Marchetti Racing) che ha conquistato il terzo gradino del podio, Samuele Bernardini (TM Team Motocross FMI) e Stefano Pezzuto (Suzuki Mc Cairatese).

  • shares
  • Mail