Calcetto o giro in moto? Il Motoball mette d'accordo tutti [Video]

Dal video pubblicato su YouTube, possiamo vedere perfettamente come si svolge una classica partita di Motoball: l'obiettivo rimane sempre quello di segnare alla squadra avversaria, ma bisogna farlo in sella alla moto

Calcetto o giretto in moto? Per mettere tutti d'accordo, ecco Motoball: si tratta di uno sport nato circa 90 anni fa, nel 1930, ed è sostanzialmente un calcetto da praticare in sella alla moto.

Dal video pubblicato su YouTube, possiamo vedere perfettamente come si svolge una classica partita di Motoball: l'obiettivo rimane sempre quello di segnare alla squadra avversaria, ma bisogna farlo in sella alla moto e sono concesse le derapate, le sgommate e le impennate. La partita è composta da quattro tempi da 20 minuti ciascuno, intervallati da pause di 10 minuti. A metà gara le squadre si scambiano i campi.

Cinque i giocatori per squadra, ma con quattro moto in campo (i portieri indossano un casco ma non sono dotati di moto), una palla da 1 kg e 40 cm di diametro, due arbitri e due guardalinee.

Quale moto per praticare il Motoball


Il Motoball è aperto a qualsiasi categoria e segmento di moto o scooter: naturalmente, sono da preferire i mezzi più agili. Inoltre, se un giocatore decide di scendere in campo in scooter, dovrà modificare adeguatamente il mezzo, affinché non poggi a terra con i piedi.

Dove si pratica il Motoball


È nato in Francia nel 1930 e oggi si è diffuso in diversi Paesi europei: ad esempio, la Bielorussia, la Francia, la Germania, i Paesi Bassi, la Russia e l'Ucraina hanno delle vere e proprie squadre. In Italia, al momento, nessun team. Vogliamo lavorarci?

  • shares
  • Mail