BMW R 18 Classic 2021

Arriva il secondo modello della nuova famiglia di cruiser bavaresi, più "turistica" grazie al grande parabrezza, alle borse morbide e altri accessori

L'imponente BMW R 18, presentata in primavera e da noi testata poche settimane fa, è stata certamente una delle principali novità per BMW Motorrad in questo movimentato 2020, con la nuova cruiser bavarese annunciata a suo tempo come capostipite di una nuova linea di prodotti spinti dal recentissimo propulsore "Big Boxer" da 1.802 cc.

La seconda "arrivata" in questa nuova famiglia di cruiser è stata presentata ieri dalla casa bavarese e si chiama R 18 Classic, una tourer che si richiama smaccatamente alla tradizione ma con uno stile meno "spartano", evidenziato dal grande parabrezza, dalla sella per il passeggero, dalle borse morbide e dai fari supplementari a LED.

In pratica però, malgrado l'intenzione di BMW Motorrad di farla passare come un nuovo modello, queste sono le uniche importanti differenze della "Classic" rispetto alla normale R18 "Standard", fatta eccezione per un cerchio anteriore da 16" come quello posteriore (la normale R18 ne utilizza uno da 19" davanti) e per un paio di scarichi vistosamente più dritti e rastremati.

Il motore è quindi il boxer bicilindrico "con la maggiore cilindrata di tutti i tempi", per cui il costruttore dichiara 91 CV a 4.750 giri/min e oltre 150 Nm di coppia sempre disponibile tra i 2.000 a i 4.000 giri/min, ma anche il telaio a doppia culla in acciaio e l'elaborato forcellone con giunti bullonati sono i medesimi della R 18.

Anche la ciclistica resta la stessa. Alla voce sospensioni troviamo una forcella telescopica da 49 mm e un sistema di sospensione centrale montato direttamente con ammortizzazione progressiva e precarico della molla regolabile, con escursione anteriore di 120 mm e posteriore di 90 mm; l'impianto frenante sfrutta invece un doppio disco davanti e uno singolo dietro, tutti accoppiati con pinze fisse a 4 pistoncini.

Come per la R 18, le tre modalità di guida - “Rain”, “Roll” e “Rock” – l’ASC (Automatic Stability Control, escludibile) e il controllo della coppia di trascinamento del motore (MSR) sono di serie, mentre tra gli altri optional figurano anche la retromarcia assistita e il sistema Hill Start Control per facilitare la partenza in salita.

BMW Motorrad offrirà una vasta gamma di opzioni di personalizzazione per adattare la R 18 Classic ai propri gusti, a cominciare dagli accessori originali per arrivare alle due diverse collezioni di parti in alluminio fresato denominate “Machined” e “2-Tone-Black”, realizzate in collaborazione con la rinomata Roland Sands Design (avevamo già visto diversi elementi della seconda sulla special R 18 Dragster realizzata dalla stessa RSD), alle pregiate selle della Mustang Seats e agli scarichi Vance & Hines.

Prezzi e data di arrivo nelle concessionarie saranno comunicati in seguito.

  • shares
  • Mail