Furto andato a male per la Ducati di Melandri

Al vaglio l'idea di un furto su commissione considerando come lo stesso Melandri avesse postato sui social il trasporto della moto in officina

moto-melandri.jpg
Dopo la vittoria di Misano, una disavventura ha colpito Marco Melandri, fortunatamente finita a buon fine. il ravennate infatti ha subito il furto della propria Ducati Panigale R con cui lo scorso anno si è allenato profondamente prima del suo ritorno alle corse. Insomma, un furto in piena regola come per tanti appassionati. Il furto - fortunatamente poi fallito - è stato approntato in un'officina di Martorano di Cesena, la Desmo Corse, dove Melandri aveva lasciato la moto.

Come riportato dal quotidiano Ravenna Today la vicenda ha avuto inizio quando un imprenditore di un mobilificio di Martorano di Cesena ha denunciato il furto di un furgone.
Il proprietario ha allertato le forze dell'ordine ma con un'app del cellulare che si collegava al mezzo, lo localizzava nei pressi di Formimpopoli. Inoltre, grazie ad un sistema anti-furto, il mobiliere aveva bloccato da remoto il motore.

Così, i carabinieri della compagnia di Meldola, una volta giunti, avevano trovato la sorpresa dentro lo stesso furgone abbandonato dai malviventi. Un CBR 1000RR Repsol, ma anche la Panigale R del ravennate rubate da un'officina che si trovava nei pressi del mobilificio.
Tra le ipotesi, anche l'idea di un furto su commissione. Il giorno prima, lo stesso Melandri avrebbe postato sui social la "notizia" del trasporto della moto in officina.
@copyright foto: Ravenna Today

  • shares
  • Mail