Harley Davidson pronta a rilevare Ducati?

Secondo quanto riferito dal Sole 24 Ore, il gigante di Milwaukee potrebbe rilevare la casa di Borgo Panigale

ducati-motor-holding-factory.jpg
Ducati e Harley Davidson, questo matrimonio s'ha da fare? Forse. O, perlomeno, questa è una strada che potrebbe intrecciarsi tra il gigante di Milwaukee e la casa di Borgo Panigale, di proprietà ora del gruppo Volkswagen. Proprio quest'ultimo elemento ha creato il "terreno fertile" per un eventuale passaggio. Il gruppo tedesco, proprietario attraverso la sua divisione Audi, potrebbe cedere l'asset italiano, in base ad una riorganizzazione dell'azienda voluta dall'a.d Matthias Mueller, figlia di quei processi dati dallo scandalo Dieselgate.

Le voci si erano moltiplicate nel corso degli ultimi tempi, ed ora si fa sempre più fitto il discorso, secondo quanto riferito dal Sole 24 Ore che parlerebbe di un'asta condotta lontano dalle luci della ribalta con Harley che parrebbe in pole position, ma che dovrà guardarsi anche dal gruppo indiano Bajaj Auto, oltre che dai fondi di investimento del calibro di Kkr, Bain Capital e Permira.

Chiaro che il colpo da parte di Milwaukee sarebbe di quelli grandi, considerando come Ducati si trovi in questo periodo in positivo, non sia un asset "difficile" grazie anche ai suoi 593 milioni di fatturato annuo e la sua storia e tradizione di lungo corso, oltre al fortunato periodo nel motorsport.

Sempre secondo quanto riferito dal Sole 24 Ore, l'acquisizione sarebbe meramente economica, e non parrebbe essere altrimenti ovviamente. L'azienda americana è in attivo con i suoi 692 milioni di dollari di utili, ma il titolo rimane in calo da almeno 3 anni, considerando anche l'invecchiamento generazionale di una grande fetta del suo mercato.

  • shares
  • Mail