Volkswagen tratta l'acquisto di Ducati?

Logo Volkswagen e Ducati
Volkswagen

sarebbe interessata ad una partnership con Ducati e starebbe trattando l'acquisto della Casa di Borgo Panigale. Dopo il no di BMW e lo stand-by Mercedes, spunta l'interesse della casa di Wolfsburg. Ma andiamo con ordine e ripercorriamo la storia. Nella primavera del 2008, il presidente del gruppo tedesco, Ferdinand Piech, si disse interessato alle due ruote "mi piacerebbe un produttore motociclistico piccolo e redditizio” e non nascose il suo rimpianto per la mancata acquisizione della Ducati quando la casa italiana era in cattive acque nel 1985: “si sarebbe potuta comprare a un prezzo molto conveniente”.

Alla fine del 2009 a testimonianza dell'interesse per le due ruote spunta l'ipotesi Suzuki. Volkswagen e Suzuki firmano infatti un accordo che prevede la collaborazione tra i due colossi ma come unità a se stanti. La focalizzazione sui mercati emergenti e sulle tecnologie innovative rappresenterà la priorità dell’accordo. Volkswagen acquisirà il 19,9% delle azioni Suzuki. Dopo l'accordo ecco i primi rumors su possibili moto Volkswagen: una supersportiva, moto, moto con marchio NSU.

Poco dopo, nel luglio del 2010 ecco le prime indiscrezioni di un possibile accordo di partnership tra Ducati e Mercedes. Ed arriviamo ad Aprile di un anno fa quando al Salone di Shangai spunta il concept elettrico Volkswagen E-Scooter, un prodotto destinato al mercato cinese, dimostrazione pratica dell'interesse del colosso tedesco per le due ruote. E poi cosa succede? Nel novembre scorso Suzuki e Volkswagen, a sorpresa, si sono detti addio. I rapporti si sono fortemente incrinati quando Suzuki ha siglato con Fiat un accordo per la fornitura del 1.6 MultiJet II, un passo che non è piaciuto ai tedeschi che hanno richiesto la revoca dello scambio azionario tagliando tutti i rapporti con Suzuki.

E siamo arrivati a ieri. Ad inizio settimana il Sole24Ore riprende la notizia del Financial Times: Investindustrial Holdings, il gruppo italiano di private equity attualmente proprietario di Ducati Motor Holding S.p.A., é alla ricerca di un investitore per il costruttore bolognese. Secondo quanto riportato dall’autorevole giornale finanziario, la famiglia Bonomi spera di ricavare un qualacosa tipo 1 miliardo di Euro dalla trattativa, assicurandosi un partner con le adeguate risorse per consentire alla Ducati di continuare a crescere.

Ed infine oggi. Ci è giunta notizia di un possibile interessamento di Volkswagen verso la Casa bolognese. Le trattative sarebbero iniziate da qualche giorno, ma non sappiamo se di conseguenza alla notizia diffusa ad inizio settimana oppure sono già iniziate in precedenza. Trattativa verosimile visto il precedente accordo con la Casa di Hamamatsu. Ad ogni modo a noi e agli appassionati Ducati importano poco questi passaggi di proprietà o partnership tra colossi mondiali di due e quattro ruote. Quello che importa al popolo ducatista è che Ducati possa continuare ad esistere e produrre moto da sogno come solo la Casa di Borgo Panigale sa fare.


Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 304 voti.  

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO