Ufficiale: Suzuki lavora con Dorna per lasciare la MotoGP. Le parole di Mir e Rins

Il marchio giapponese ha annunciato di discutere con Dorna per abbandonare a fine stagione. Rins: “Ho pianto”. Mir: “Per sempre nel mio cuore”

Ormai la notizia ha già fatto il giro del mondo nei giorni scorsi, ma oggi è arrivato il comunicato ufficiale di Suzuki, che sta discutendo con Dorna per lasciare la MotoGP al termine di questa stagione. “Sfortunatamente l’attuale situazione economica e la necessità di concentrare gli sforzi nei grandi cambiamenti in atto nel settore automotive mondiale di questi anni, costringono Suzuki a ridurre drasticamente i costi legati alle competizioni e a impiegare tutte le sue risorse economiche e umane allo sviluppo di nuove tecnologie. Vogliamo esprimere la più profonda gratitudine al Suzuki Ecstar Team, a tutti coloro che hanno sostenuto le attività racing di Suzuki negli anni e a tutti i tifosi Suzuki che ci hanno trasmesso entusiasmo e supporto”.

Rins: “È stato uno shock. Quando l’ho saputo, ho pianto”

Queste invece le reazioni dei due piloti ufficiali, Rins e Mir. “Lunedì dopo i test ho saputo la notizia, mi hanno chiamato in ufficio e mi hanno comunicato la cosa. È stato durissimo come colpo, ho cominciato a piangere. È dal 2017 che lavoro con questo team, siamo come una grande famiglia. È un momento duro, ma dobbiamo prendere questa occasione per fare la storia, provando a fare il maggior numero di punti. Abbiamo una moto potente e un grande team. Per quanto riguarda il mio futuro ancora non ho ancora nulla in ballo, per quello ci penserà il mio agente, sarà sicuramente impegnato nelle prossime settimane”, ha dichiarato Rins.

Mir: “Situazione difficile, sarete per sempre nel mio cuore”

Così invece Joan Mir: “Sicuramente non me lo aspettavo, appena l’ho saputo ho pensato alle tante persone che lavorano qui da molti anni. Non è una situazione facile da gestire, anche perché non si sa molto sul perché sia stata presa questa decisione. Quello che dobbiamo fare adesso è cercare di finire la stagione nel miglior modo possibile. Per quanto riguarda il mio futuro, c’è il manager che ci sta lavorando e per quanto possa essere una buona idea credo sia ancora prematuro parlare di un futuro alla Honda”. Inoltre il campione del mondo 2020 attraverso Instagram ha rilasciato parole d’amore per Suzuki: “Siete i migliori. Sarete per sempre nel mio cuore”.

Ultime notizie su MotoGP

Tutto su MotoGP →