Redding svolta a Most: “Tante emozioni, in testa e nel cuore”

L’inglese della Ducati domina l’ultima gara della Superbike in Repubblica Ceca prima di fare la proposta di matrimonio alla fidanzata in diretta TV.

Dopo i due secondi posti racimolati in Gara-1 e nella Superpole-Race del round, Scott Redding (Aruba.it Ducati) aveva una “voglia matta” di conquistare la vittoria nella gara conclusiva della Superbike 2021 in Repubblica Ceca, con una motivazione “extra” assolutamente particolare: il britannico aveva infatti intenzione di fare la classica proposta di matrimonio alla fidanzata Jacey Hayden, e voleva farlo da vincitore in diretta TV sul podio di Most. E alla fine ha potuto farlo sul serio grazie a una strepitosa vittoria in Gara-2.

Sin dalle prime tornate, la scelta della gomma posteriore SCX  più morbida si è rivelata vincente per l’inglese, che in pochi giri ha saltato le R1 ufficiali di Andrea Locatelli e Toprak Razgatlioglu (Pata Yamaha) per fare poi il vuoto alle sue spalle, senza essere più seriamente minacciato.

Alla fine, Redding ha tagliato con 3″5 di vantaggio su Razgatlioglu e oltre 12″ sul leader del campionato Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team), che ora ha soli 3 punti di margine sul turco della Yamaha e 50 sullo stesso alfiere Ducati. L’aver conquistato la vittoria è stato ovviamente motivo di grande soddisfazione per lui:

“Avevo tante emozioni, sia nella testa che nel cuore. Avevo solo un obiettivo, quello di vincere per Jacey, per Brad (Jones, pilota del BSB in coma farmacologico dopo un recente incidente, a cui era deidcata anche la grafica del suo casco) e anche per me stesso. E’ stato un weekend molto positivo, anche se ieri ero un po’ arrabbiato per come è finita la gara. Ma è chiaro che le reazioni a caldo possono essere anche sbagliate qualche volta.”

“Non penso al campionato, quel treno è scappato dopo la caduta all’Estoril e il pessimo weekend di Donington, ma anche Misano non siamo stati eccezionali. Messa semplicemente, evito di pensarci. Ultimamente ero un po’ teso a riguardo e stava diventando stressante. Ora prendo ogni weekend come viene: se non posso vincere e devo accontentarmi di arrivare terzo, mi accontento.”

Per Redding, la vittoria della Gara-2 di Most non cancella gli errori commessi nei precedenti round, senza i quali avrebbe potuto ben più a ridosso dei due fuggitivi nel Mondiale Superbike 2021. Per questo, il focus per le prossime gare sarà solo quello di ottenere il massimo, volta per volta, dalla sua Panigale V4 R:

“Se arrivo alla fine del weekend sapendo di aver dato al massimo, posso ritenermi soddisfatto, perché quel genere di stress poi te lo trascini fino alla gara successiva e ti induce a sbagliare di più. Qui ho fatto come ad Assen: sono rimasto rilassato, senza nemmeno ascoltare musica prima del via ma restando concentrato sulla guida. Ho semplicemente fatto quello che so fare meglio e mi sono preso la vittoria.”

“È stato un bel weekend, ero davvero affamato, come sempre, e avevo la moto giusta per esprimermi al meglio: è questo che fa la differenza.”

Ultime notizie su Superbike

Cronaca, live timing e live blogging della gare Campionato Mondiale Motul FIM Superbike 2019 riservato alle moto derivate dalla serie. Superbike 2019 - calendario 1- Australia – Phillip Island Grand Prix [...]

Tutto su Superbike →