Rossi trova l’accordo: il team VR46 in MotoGP con Ducati

L’accordo c’è ed è in fase di conclusione: il team VR46 di Valentino Rossi, dal 2022, schiererà in griglia le Ducati

Il team di Valentino Rossi, esordirà in MotoGP, nel 2022, con le Ducati: l’accordo c’è ed è in fase di conclusione. Fra la VR46 e la casa di Borgo Panigale, dunque, è quasi fatta.

Quando avevamo annunciato l’entrata in classe regina del team del Campione di Tavullia, non c’era ancora nessuna certezza sulla scelta della moto da utilizzare. Le voci, però, parlavano di un possibile accordo con Ducati o Aprilia. Solo pochi giorni fa, Rossi ha fatto trasparire un opzione Yamaha.

Oggi, l’Aramco Racing Team VR46, può vantare un accordo con la moto che, dal lato “costruttori“, sta dominando il Motomondiale, seppur ci si trovi ancora al quinto appuntamento stagionale. Torna, quindi, il binomio Rossi-Ducati che, circa 10 anni fa, aveva lasciato l’amaro in bocca ai fan del “Dottore”.

VR46 in MotoGP: e i piloti?

La VR46 sarà in MotoGP per 5 anni, fino al 2026, sostituendo il team Avintia, con il fratello Luca Marini ed Enea Bastianini come piloti.

E, proprio su questo argomento, c’è da fare una discussione a parte: saranno Marini e Bastianini i futuri piloti dell’Aramco Racing Team VR46? Al momento nessuna certezza, mentre dalla Moto2, le voci su Marco Bezzecchi si fanno insistenti. Staremo a vedere.

Fonte: La Gazzetta dello Sport

I Video di Motoblog

Ultime notizie su Ducati

Tutte le novità Ducati. 1198, 848, Multistrada 1200, Monster, con le ultime foto spia, concept, prezzi, prestazioni, schede tecniche, modelli storici e d'epoca, prove su strada, presentazioni, commenti e anteprime

Tutto su Ducati →