MotoGP, Argentina 2022: le moto non arrivano, Ezpeleta prova a fare chiarezza

Niente prove libere del venerdì in Argentina: le moto non arrivano e Carmelo Ezpeleta prova a fare chiarezza sulla vicenda.

Problemi con la consegna delle moto: cambia il programma del GP d’Argentina. I piloti del Motomondiale scenderanno in pista domani, sabato 2 aprile.

Questa rivoluzione è legata ad un serie di eventi degni di un “pesce d’aprile”. Già negli scorsi giorni, circolavano le foto dei box del circuito di Termas De Rio Hondo quasi vuoti, con pochissime moto in giro e un’atmosfera alquanto assurda.

Cos’è successo alle altre moto?

Secondo quanto riportato da Dorna, ci sarebbero stati dei problemi con il trasporto delle casse che contengono le moto di diversi team. Adesso, l’aereo cargo sarebbe partito da Mombasa, in Kenya, ma risulterebbe nuovamente fermo a Lagos, in Nigeria, per uno scalo.

Così, ai team rimarranno pochissime ore per sistemare i box, assemblare le moto e prepararsi al weekend di gara. Al momento, l’inizio delle prove libere della Moto3 è fissato per domani, 2 aprile, alle 14:00. Salta completamente, quindi, la giornata del venerdì, mentre il resto del programma rimane invariato.

Sabato 2 Aprile
14.00 – Moto3 Prove Libere 3
14.55 – Moto2 Prove Libere 3
15.55 – MotoGP Prove Libere 3

17.35 – Moto3 Qualifiche (Q1 alle 17:35; Q2 alle 18:00)
18.30 – Moto2 Qualifiche (Q1 alle 18:30; Q2 alle 18:55)
19.25 – MotoGP Prove Libere 4
20.05 – MotoGP Qualifiche (Q1 alle 20:05; Q2 alle 20:30)
22.00 – Conferenza Stampa Qualifiche

Domenica 3 Aprile
15:00 – Warm Up Moto3
15:20 – Warm Up Moto2
15:40 – Warm Up MotoGP

17.00 – Moto3 Gara
18.20 – Moto2 Gara
20.00 – MotoGP Gara

Carmelo Ezpeleta, CEO di Dorna, ha provato a fare chiarezza sulla situazione:

“Mercoledì 30 marzo uno dei 5 aerei cargo partiti dall’Indonesia ha avuto un problema all’altezza di Mombasa, in Kenya. Abbiamo cambiato programma e abbiamo fatto ripartire il primo dei cinque aerei arrivati nel frattempo a Tucuman, in Argentina, per recuperare il materiale mancante. Ma anche in questo caso c’è stato un problema tecnico, individuato a Nairobi, in Kenya. 

Un aereo da Londra è dunque partito per portare i pezzi di ricambio per riparare l’aereo bloccato a Nairobi. Era tutto pronto. Ci sono circa 1400 voli disponibili del mondo, ma con la guerra in Ucraina sono diminuiti, non è semplice cambiare da un volo all’altro. 

Molti di questi voli sono di compagnie russe e quindi ora sono proibiti, abbiamo perso circa il 20% dei voli disponibili, il problema principale è che non ci sono abbastanza voli da sfruttare in questo momento”.

Fonte: Sky Sport MotoGP

Problemi per i team

Gresini Racing, VR46 e Ducati: sono questi i team coinvolti nel ritardo della consegna. L’obiettivo, per Dorna, è quello di fornire a tutti le stesse condizioni, perché anche un piccolo problema per una squadra può fare posticipare tutto e domenica, a Termas de Rio Hondo, sono attesi ben 100.000 spettatori.

Nel frattempo, il Campione del Mondo in carica, Fabio Quartararo, posa accanto alla sua fidata Yamaha M1, rimpiangendo “venerdì più eccitanti”.

Di seguito, invece, ecco la reazione del team Suzuki Ecstar.

Ultime notizie su Motomondiale

Cronaca, live timing e live blogging della gare del Motomondiale. MotoGP, Moto2, 125, interviste, reportage, classifiche e mercato dal campionato del mondo prototipi

Tutto su Motomondiale →