Moto Guzzi V1000 G5 by Sur Les Chapeaux De Roues

L’atelier francese ha creato una cafe-racer assolutamente incantevole rimodellando una gloriosa bicilindrica Guzzi di inizio anni ’80.

L’atelier bretone Sur Les Chapeaux De Roues (SLCDR), capitanato dai customizers Manuel Jouan e Yann Collet, ha dato alla luce questa sbalorditiva special partendo dalle spoglie di una Moto-Guzzi V1000 G5, modello firmato dal designer torinese Paolo Martin e prodotto dalla casa di Mandello del Lario tra la fine degli anni ’70 e l’inizio degli anni ’80.

Per prima cosa, i customizers francesi si sono presi cura del suo possente motore bicilindrico a V da 949 cc, procedendo con una revisione completa dell’unità a cui sono stati donati dei nuovi carburatori Dell’Orto e un nuovissimo sistema di scarico, con collettori realizzati a mano internamente che sfociano in un paio di raffinati terminali SC-Project. Anche tutte la parte elettrica è stata pesantemente rivista con l’innesto di una moderna batteria della Antigravity, un inedito cablaggio e un modulo di accensione elettronica Dynatek.

Gli interventi sulla ciclistica hanno determinato la bocciatura dell’intero reparto sospensioni originale, rimpiazzato da una forcella telescopica tradizionale Ohlins da 43 mm (con piastra superiore prelevata da una Yamaha YZF-R6) e da un nuovo paio di ammortizzatori progressivi al posteriore. Anche l’intero impianto frenante anteriore è finito nel bidone per far largo a un sofisticato sistema Beringer mentre quello dietro è rimasto quello stock ad eccezione di una nuova pompa Nissin.

Tra gli altri interventi spiccano l’arrivo di un paio di nuovi semi-manubri della Enov (che ne determinano l’inconfondibile postura da cafe-racer), della strumentazione Koso e dei contrappesi con indicatori di direzione incorporati della sempre-presente Motogadget.

Dulcis in fundo, la sinuosa carenatura in alluminio che caratterizza questa customizzazione è stata completamente realizzata dagli uomini di Sur Les Chapeaux De Roues a parte il serbatoio, che è quello originale in acciaio della Guzzi V1000 G5 ma leggermente modificato per adattarsi alle nuove linee della neonata special. Splendida anche la verniciatura ispirata alle moto Bianchi degli anni ’50, che ben si abbina al color crema scelto per il telaio.

Se questa amabile rivisitazione della Guzzi V1000 G5 (qui fotografata da Charles Photo) vi è piaciuta e volete approfondire la vostra conoscenza di Sur Les Chapeaux De Roues e delle altre sue opere, tappa obbligata è la visita del loro eccellente sito web ufficiale.

Ultime notizie su Special

Special

Tutto su Special →