Fuoristrada vietato in Italia: è già legge

Potrebbe entrare subito in vigore il nuovo decreto che, di fatto, vieterebbe il fuoristrada in Italia: facciamo chiarezza.

Sulla Gazzetta Ufficiale appare quello che nel giro di poche ore, sul web, è diventato il cosiddetto “Decreto Fuoristrada“. Si tratta di nuove disposizioni volte a definire la viabilità sulle strade sterrate.

A farne le spese, potrebbe essere il mondo del fuoristrada, inteso in senso ludico. Il decreto, firmato il 28 ottobre scorso, è entrato in Gazzetta Ufficiale il 1° dicembre e, trascorsi i 15 giorni di Vacatio Legis (16 dicembre), dovrebbe entrare in vigore.

Il decreto porta le firme del Ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali Patuanelli, del Ministro della Cultura Franceschini e del Ministro della Transizione Ecologica Cingolani. Vediamo cosa dice.

“Indipendentemente dal titolo di proprietà, la viabilità forestale e silvo-pastorale e le opere connesse come definite al successivo art. 3 sono vietate al transito ordinario” – Al link potete trovare il Decreto completo.

In sostanza, questi percorsi non sarebbero transitabili dai non addetti ai lavori e, dunque, verrebbe bandita l’attività ludica. Per il momento, verrebbero esclusi dalla circolazione tutte le tipologie di veicolo, dai quad alle bici, dalle auto da fuoristrada fino alle moto da enduro.

La Federazione Motociclistica Italiana, Ancma e altre associazioni si sono già messe in moto per cercare di chiarire la situazione. L’obiettivo è quello di trovare una soluzione che accontenti tutti, modificando l’attuale decreto nel più breve tempo possibile, considerando che mancano appena 2 giorni all’entrata in vigore.

Ultime notizie su Leggi e burocrazia

Leggi e burocrazia

Tutto su Leggi e burocrazia →