CFMoto verso una piattaforma modulare per i modelli elettrici

CFMoto ha da poco svelato la prima moto elettrica, sviluppata per la polizia, basata su una piattaforma modulare.

CFMoto vira verso l’elettrico e, soprattutto, verso delle piattaforme modulari, adattabili all’intera gamma di nuovi modelli.

L’azienda cinese ha rivelato da poco le immagini di una moto prodotta specificatamente per la polizia, la CFMoto 300GT-E, che, in base a quanto riportato sulla documentazione del brevetto, dovrebbe sfruttare uno chassis capace di adattarsi a diverse tipologie di motociclette.

Una struttura modulare

Lo schema rispecchia quello che accomuna un po’ tutta la nuova generazione di moto a propulsione elettrica: la batteria posizionata centralmente funge anche da struttura principale, consentendo anche l’applicazione di telaietti ausiliari sia sulla parte anteriore che posteriore.

Si tratta di un lavoro molto simile a quello che Harley-Davidson sta mettendo in pratica, tramite la filiale elettrica, LiveWire, con la S2 Del Mar. La moto che debutterà sul mercato il prossimo anno sfrutta la piattaforma denominata Arrow.

Oltre ai telaietti che vanno a determinare la tipologia di moto, su questa tipologia di progetto, sarà possibile installare forcelle, forcelloni e componenti capaci di variare il comportamento del mezzo in base alle prestazioni richieste.

Le caratteristiche

Dal brevetto CFMoto si evince che la batteria montata dalla 300GT-E è acquistata da Blue Stone New Power, conosciuta sul mercato dell’elettronica con il nome di NUPO.

Anche il motore elettrico da 10,5 kW sarà fornito da NUPO, così come gli altri componenti elettronici. La 300GT-E potrà vantare un picco di potenza a 16,5 kW (circa 22 cv), con una velocità massima dichiarata di 120 km/h e una coppia capace di spingere la massa (non indifferente) del veicolo di 225 kg.

La documentazione del brevetto mostra anche il sistema di raffreddamento di tutta la componentistica elettronica ad acqua, grazie un piccolo radiatore posto nella parte in alto a destra della carenatura.

Altri particolari, sono la telecamera frontale montata sul muso della moto, la sirena e il megafono (in esclusiva per la versione dedicata alla polizia) e un comando per la retromarcia, utilissimo nelle manovre da fermo.

Fonte: motorcyclenews.com

Ultime notizie su Anticipazioni

Anticipazioni dal mondo delle due ruote con le ultime indiscrezioni, le interviste dei dirigenti, le tendenze del mercato, i rumors, le novità dei saloni moto.

Tutto su Anticipazioni →