Baldassarri riparte dalla Supersport con Evan Bros

Terminata l’esperienza in Moto2, il 25enne marchigiano è pronto a debuttare nel mondiale delle 600 di serie con uno dei team più quotati del paddock.

Lorenzo Baldassarri ha finalmente sciolto la riserva per quanto riguarda il suo futuro, accasandosi presso il team Evan Bros Yamaha con il quale affronterà il Mondiale Supersport 2022. Il 25enne marchigiano scenderà quindi in pista con la collaudata Yamaha YZF-R6 del team ravennate e con il confermatopilota ungherese Peter Sebestyen come compagno di squadra.

Il “Balda” arriva in Supersport dopo molti anni del paddock del Motomondiale, iniziati con la vittoria nella Red Bull Rookies Cup del 2011 e proseguito con il debutto in Moto3 nel 2013 con il team Gresini e l’approdo in Moto2 l’anno successivo con lo stesso team faentino. Proprio nella middle class, l’italiano ha raccolto le maggiori soddisfazioni, con il primo podio conquistato a Phillip Island nel 2015 (anno del suo approdo nella VR46 Riders Academy di Valentino Rossi) e la prima vittoria a Misano nel 2016 sotto le insegne del team Forward Racing.

Il suo miglior piazzamento in campionato è stato il 5° posto del 2018 con il team Pons, mentre la stagione del maggior rammarico è stata quella 2019, iniziata con 3 vittorie nelle prime 4 gare con lo stesso team spagnolo – che lo avevano subito proiettato tra i favoriti per il titolo – e poi conclusa con il 7° posto in classifica, a grande distanza dall’iridato di quell’anno Alex Marquez.

Dopo un 2020 interlocutorio in cui aveva comunque trovato la via del podio, nel 2021 torna nel team Forward Racing, ora associato ufficialmente con MV Agusta,  racimolando però solo 3 punti nell’intera stagione.
Le delusioni dell’ultima stagione non hanno però scalfito la voglia di correre di Lorenzo Baldassarri, che si è detto anzi impaziente di iniziare la nuova avventura insieme al team che ha conquistato il titolo iridato in due delle ultime tre stagioni:

“Sono molto felice e motivato, quindi mi preparerò al meglio per arrivare pronto all’inizio della stagione. Ringrazio le persone vicine che mi supportano ed il team, che crede in me e mi ha dato questa opportunità. Sono certo di essere stato inserito in un progetto molto solido e con persone dalla grande professionalità.”

“I miei obbiettivi principali sono dare il massimo sempre, adattarmi alla categoria prima possibile ed iniziare da subito a battagliare per le posizioni che contano. Non vedo l’ora di salire in sella per i test ed attendo con molta carica l’inizio della stagione.”

Fabio Evangelista, Team Principal della scuderia romagnola, si augura naturalmente che il “Balda” sia in grado di ripetere il clamoroso exploit del 2020 di Andrea Locatelli, anche lui arrivato in sordina dal Motomondiale e subito capace di dominare la categoria centrando il titolo al primo anno. Non è comunque questo il momento per caricare di responsabilità il suo nuovo alfiere:

“Sono molto soddisfatto di avere finalmente completato la line up della squadra. Dopo aver “salutato” Steven Odendaal, al quale rivolgo un ringraziamento particolare e con il quale abbiamo combattuto per il titolo sino al penultimo round, e confermato Peter Sebestyen, sul quale nutro grandissima fiducia, siamo riusciti a definire l’accordo con Lorenzo. Quest’ultimo credo possa formare insieme a tutto il team una coppia molto forte, ed enormemente motivata.”

“Ho conosciuto personalmente Lorenzo solamente in questi ultimi mesi, e giorno dopo giorno mi è piaciuto sempre di più: sono sicuro che anche grazie all’aria familiare che si respira dentro al nostro team potrà dimostrare nuovamente tutto il suo potenziale. Voglio ringraziare Yamaha Motor Europe, che ci ha aiutato nella riuscita dell’operazione, ed in particolare Andrea Dosoli, con il quale da anni ho un fantastico rapporto”.

Ultime notizie su Yamaha

News e anteprime delle moto Yamaha. XJ6, R6, R1, FZ8, Super Ténéré 1200 e tutti i modelli storici, collezionismo, foto spia, concept, prezzi, prestazioni, schede tecniche, prove su strada, presentazioni, commenti e anteprime.

Tutto su Yamaha →