Acuto di Miller a Misano: “Bellissima pole!”

L’australiano stacca il miglior tempo nelle qualifiche di Misano e comanda un plotone di 4 Ducati davanti a tutti: “L’unica incognita resta il meteo”

L’australiano Jack Miller (Lenovo Ducati) partirà davanti a tutti nel GP di San Marino e della Riviera di Rimini in programma domani a Misano, 14° round del del Mondiale MotoGP 2022. Interpretando al meglio le insidiose condizioni del tracciato romagnolo, infastidito da continui ma leggeri scrosci di pioggia, il ducatista si è aggiudicato le qualifiche fermando il cronometro sull’1:31.899, tempo che  gli ha permesso di conquistare la sua prima pole position da pilota ufficiale Ducati e la seconda in assoluto in Premier Class, a circa quattro anni di distanza di quella “bagnata” di Termas de Rio Hondo 2018.

Già autore del miglior crono delle FP3, Miller ha effettuato la sua prima uscita nella Q2 con le gomme rain, ma è rientrato rapidamente al box per saltare alla seconda moto in configurazione da asciutto e coperture slick. Con il tracciato che diventava sempre più veloce, l’australiano è riuscito alla fine a trovare il guizzo per precedere di soli 15 millesimi il compagno di colori Francesco Bagnaia, che sarà però costretto a partire dalla quinta posizione in griglia per via di una penalità rifilatagli venerdì.

Nonostante l’arretramento del torinese, la prima fila dello schieramento per la gara di domani (clicca qui per orari e copertura TV) sarà comunque tutta composta da prototipi bolognesi grazie all’ottima prova degli italiani Enea Bastianini (Gresini Ducati), che l’anno prossimo sostituirà proprio l’australiano nel team ufficiale, e Marco Bezzecchi (Mooney VR46 Ducati), precedentemente salito con il crono più veloce dalla Q1. Per Miller, già annunciato da KTM per la prossima stagione, si tratta certamente di gradito regalo d’addio alla Ducati:

“E’ una sensazione bellissima essere di nuovo in pole dopo così tanto tempo! Ci siamo andati vicini molte volte ed esserci finalmente riusciti è fantastico. La moto è migliorata di sessione in sessione e anche io mi sono sentito sempre più a mio agio, come dimostra il mio ritmo che è sempre stato buono durante tutto il fine settimana. Ora partiremo dalla miglior posizione in griglia domani e dobbiamo saperla sfruttare bene L’unica incognita resta il meteo, ma sento di essere pronto ad affrontare la gara in qualsiasi condizione”.

Ultime notizie su MotoGP

Tutto su MotoGP →