Aprilia Tuono 660, brevetto depositato: quando arriverà?

I britannici di bennetts.co.uk hanno reso pubblici dei disegni che raffigurano la prossima Aprilia Tuono 660, in versione definitiva: la naked, nata sulla base della sportiva RS660, arriverà nel 2021

Ma le nuove "medie" di Aprilia, quando usciranno? La pandemia da Covid-19 ci ha fatto perdere la cognizione del tempo, ma cerchiamo di capire come si è organizzata la Casa di Noale, considerato che dai britannici di bennetts.co.uk, arrivano interessanti news.

Il sito inglese ha da poco reso pubblici dei disegni che raffigurano la prossima Aprilia Tuono 660, la naked nata sulla base della RS660, la sportiva che entro la fine di quest'anno andrà in produzione. Come sappiamo già, le due novità di Aprilia, condivideranno l'intera ciclistica e il motore, bicilindrico parallelo, derivato al V4 che equipaggia la superbike RSV4. Quest'ultimo, si differenzierà per la potenza: la Tuono erogherà 94 cv, la RS 98 cv.

Aprilia Tuono 660, quindi, è passata da semplice nome, a concept (l'abbiamo ammirato ad Eicma 2019). I disegni mostrati da bennetts.co.uk, però, sono quelli depositati presso l'Ufficio europeo dei brevetti, dunque, rappresentano il modello definitivo: poche, pochissime le differenze con il concept visto a Milano, difficili anche da notare.

Forse la carenatura sulla parte bassa della moto appare leggermente più avvolgente, rispetto al concept: magari per coprire maggiormente lo scarico, dotato di un ingombrante catalizzatore o, ancora, semplicemente per lasciare lo spazio necessario al raffreddamento dello stesso. Scarico dotato di griglia a maglie all'uscita, a riprendere lo stile dello scarico delle MotoGP di Noale.

Il resto lo conosciamo già. Sappiamo che RS660 e Tuono 660 godranno di una dotazione tecnologica solitamente riservata alle "sorellone" ben più potenti: ABS cornering, controllo dell'impennata, quickshifter, riding mode personalizzabili, anche per l'utilizzo in pista, roba che raramente si trova su mezzi di media cilindrata. Quando arriverà Tuono 660? Quasi certamente nel 2021, dopo la presentazione del modello definitivo alla fine dell'anno corrente.

E ancora sulla base di questa struttura e di questo propulsore, Aprilia presenterà Tuareg, già esposto in versione concept (ma camuffato per bene) durante l'ultima edizione di Eicma. I nomi scelti da Aprilia (RS e Tuareg) richiamano i modelli che hanno fatto la storia del marchio di Noale. Praticamente, segnano un ritorno ai gloriosi anni '80 e '90. Che sia di buon auspicio.

  • shares
  • Mail