Le H-D Bronx e Pan America "arriveranno nel 2021"

L'annuncio è stato fatto sul sito ufficiale Harley-Davidson poco dopo l'annuncio di Jochen Zeitz come nuovo Presidente e CEO "ad interim"

L'emergenza legata alla pandemia del Covid-19 ha convinto i vertici di Harley-Davidson a posticipare il lancio delle sue nuove Pan America e Bronx, modelli svelati all'ultimo Salone EICMA di Milano per arrivare nelle concessionarie a fine 2020 ma che, invece, dovremo continuare ad attendere per qualche mese in più, fino alla prima metà del 2021.

La casa di Milwaukee sta attraversando un'altra fase piuttosto difficile della propria storia - recentissima la nomina di Jochen Zeitz in luogo del CEO Matt Levatich, che occupava il ruolo dal 2015 - e, per risalire la china, si affidava a un piano di rilancio denominato "More Roads To Harley-Davidson", ovvero una serie di nuovi modelli lontani dai suoi canoni "tradizionali" - inclusa una nuova gamma "elettrica" capitanata dalla discussa LiveWire - che puntano ad allargare la sua clientela e "adattarsi" ai gusti del nuovo millennio.

Subito dopo aver assunto la nuova carica, Zeitz l'ha però sostituito con il suo piano "Rewire", comunicando nel contempo una nuova strategia per il lancio del nuovi modelli: dato che l'attuale stagione motociclistica è irrimediabilmente compromessa dall'emergenza sanitaria in corso, l'arrivo delle nuove Harley nelle concessionarie subirà uno slittamento per "ripartire con più forza" in vista del 2021.

Anche l'adventure-tourer Pan America e la streetfighter Bronx sono rimaste coinvolte in questo riprogrammazione. Entrambe spinte dai nuovi e prestanti V-Twin "Revolution" da 60° - rispettivamente da 1.250 e 750 cc - avranno il compito di introdurre Harley-Davidson in segmenti precedentemente inesplorati del mercato, ma per vederle all'opera, come detto, occorrerà attendere un po' più a lungo del previsto...

  • shares
  • Mail