Aprilia RS 660 beccata in strada. Ma il debutto?

La nuova Aprilia RS 660, doveva debuttare durante gli Aprilia All Stars 2020 del 9 maggio prossimo, al Mugello, ma la manifestazione tanto attesa è stata rinviata a causa della pandemia da Covid-19. Toccherà accontentarsi di una presentazione online?

aprilia_rs_660

È stata fra le moto più interessanti di Eicma 2019, la sportiva Aprilia RS 660, giunta in versione definitiva, dopo aver attirato l'attenzione dei fan già con il primo concept. Oggi la vediamo in foto, a quanto pare "scovata" in un gruppo Facebook, in un particolare color sabbia, che mette in risalto la doppia carenatura studiata da Aprilia.

La RS 660 è il primo modello nato dalla "divisione" del poderoso 4 cilindri della RSV4: quello che ne è venuto fuori, infatti, è un bicilindrico parallelo da 660 cc capace di 100 cv, incastonato in un telaio in alluminio, così come il forcellone, che contribuiscono a fermare il peso a soli 169 kg. Sull'anteriore una forcella Kayaba regolabile da 43 mm e un doppio disco da 320 mm con pinze e pompa ad attacco radiale by Brembo.

Esteticamente, si rifà alla sorellona da 1.100 cc, con il triplo gruppo ottico anteriore LED e le linee disegnate dal vento, dall'andamento dei flussi, dai valori di deportanza, come ha fatto sapere la casa di Noale: ne sono validi esempi la doppia carenatura che si nota in foto con funzione di appendice aerodinamica e la coda, stretta e caratterizzata da particolari nervature, che non include nemmeno il faro posteriore (posto nel sottocoda), per non interferire con la linea.

La nuova sportiva media di Noale, doveva debuttare durante gli Aprilia All Stars 2020 del 9 maggio prossimo, al Mugello, ma la manifestazione tanto attesa è stata rinviata a causa della pandemia da Covid-19. Toccherà accontentarsi di una presentazione online?

  • shares
  • Mail