Brixton 1200: presto disponibile in Europa

Brixton Motorcyles conferma la messa in produzione del suo muscoloso concept bicilindrico, presentato in anteprima all'ultimo salone EICMA

Brixton Motorcyles ha confermato la messa in produzione della sua aitante 1200, moto dalle forme ultra-classiche - ed estremamente simili a quelle della Triumph Bonneville - che avevamo intravisto in forma di concept bike all'ultimo Salone EICMA di Milano.

Oltre al fatto che sarà spinta da un bicilindrico parallelo da circa 1200 cc (il motore più grande mai realizzato dalla Brixton), non ci sono altre specifiche confermate formalmente per questo nuovo modello, che comunque sarà probabilmente proposto sul mercato internazionale come un'alternativa più "economica" alla celebre "Bonnie" britannica, in particolare alla possente versione T120 di simile cubatura. Il suo stesso nome, almeno per il momento, non è ancora definitivo.

La nuova moto sarà costruita in Cina verrà importata in Europa dalla "casa madre" di Brixton, il gruppo austriaco KSR, che si occuperà di distribuzione e vendita nel "Vecchio Continente". Anche se sarà effettivamente prodotta in Oriente, tutto il lavoro di progettazione e sviluppo è stato svolto internamente dal Design Centre del KSR Group nel distretto di Krems, in Bassa Austria.

Presumibilmente a causa dell'attuale crisi legata alla pandemia del Coronavirus, Brixton Motorcyles ha evitato di indicare ufficialmente la data esatta del lancio: vedremo se, alla fine, sarà fatto in uno dei tradizionali saloni autunnali oppure se l'imperante emergenza sanitaria imporrà una presentazione on-line.

  • shares
  • Mail