Xiaomi lancia gli scooter "smart" A1

Il colosso cinese della telefonia, tramite il proprio sub-marchio 70mai, ha lanciato un nuovo scooter elettrico che costa meno di un iPhone

La cinese Xiaomi, giovane e rampante colosso dell'elettronica di consumo, ha appena svelato i suoi scooter elettrici A1 e A1 Pro, lanciati tramite il suo sub-marchio 70mai che, fino ad oggi, era noto principalmente per le sue dash-cam e altri accessori per auto a contenuto altamente tecnologico.

Come facilmente intuibile già dal primo sguardo, questi spartani e-scooter orientali sono pensati per un utilizzo prettamente "cittadino", senza grosse pretese in termini di prestazioni e chilometraggio, puntando piuttosto in modo deciso su altri elementi quali praticità, maneggevolezza e, ovviamente, su tante funzionalità smart, tra cui spicca l'inedita videocamera anteriore. Ma andiamo con ordine...

I minuscoli 70mai A1 e A1 Pro sono alimentati da un motore DC brushless da 400 W ma hanno pacchetti batteria diversi: il primo è alimentato da una batteria al litio da 48V/16Ah che promette un'autonomia di 60 km, il secondo ha un'unità leggermente più grande da 48V/20Ah, che incrementa l'autonomia dichiarata fino a 75 km. Entrambe sono removibili e raggiungono la piena carica in 7 ore e mezza.

Il peso dichiarato è comunque lo stesso per entrambe le varianti, 55 kg, così come il dato della velocità massima di 25 km/h e le dimensioni: 1.610 mm in lunghezza, 680 in larghezza e 1.040 in altezza.

Dato il coinvolgimento di Xiaomi, la dotazione elettronica e multimediale non poteva che essere il "fiore all'occhiello" dei due A1, specialmente per la variante di fascia più alta. La versione standard esibisce innanzitutto un quadro strumenti digitale con display da 6,86" che offre informazioni generali come velocità, chilometraggio, livello di carica, autonomia etc. e permetterà di accedere a diverse app pre-caricate, tra cui un navigatore, un lettore musicale e una versione speciale dell'app Mijia che ti consente di controllare altri dispositivi smart.

La controparte "Pro", invece, è dotata di un'unità touchscreen delle stesse dimensioni che aggiunge anche sat-nav, connettività 4G e Bluetooth già integrati.

Il "Pro" può inoltre contare su Xiao AI, l'assistente vocale di Xiaomi - che permetterà di controllare il sistema tramite comandi vocali anche durante la guida - e su una telecamera 1080p ultra-grandangolare con angolo di visione di 123°, in grado di registrare fino a 90 minuti di video e archiviarlo nella memoria interna.

L'A1 standard è dotato di telecamera ma non di memoria interna. Può tuttavia sfruttare la app dedicata al modello per registrare, per "tenere d'occhio" il veicolo mentre è in sosta e anche per accedere anche all'interessante funzione "trovami lo scooter", con la fotocamera che invierebbe immagini al cellulare dal luogo in cui si trova in caso di dimenticanza o furto.

A completare il quadro, questi scooter elettrici A1 si propongono con faro anteriore quadrato a LED, faro posteriore con frecce integrate sotto la sella, ruote da 14", freno anteriore a disco e posteriore a tamburo, forcella davanti e doppio ammortizzatore dietro. Generosa la lista di optional disponibili, tra i quali segnaliamo i brillanti specchietti retrovisori smart.

Gli A1 saranno prestito in vendita in Cina in cinque colori - bianco, rosso, blu, giallo e grigio - e con prezzi decisamente interessanti: l'A1 sarà proposto a 2.999 yuan (poco più di 390 Euro agli attuali tassi di cambio) e l'A1 Pro a 3.999 yuan (poco più di 520 Euro). Per quanto molto interessanti, non ci aspettiamo che Xiaomi arriverà a lanciare questi prodotti anche in Europa, ed è un peccato, perché potrebbero costare meno di un iPhone...

Ricordiamo inoltre che questa non è la prima "incursione" assoluta di Xiaomi nel mondo delle due ruote: nel 2014 l'azienda aveva lanciato la sua e-bike pieghevole Mi QiCYCLE e nel 2018 lo scooter elettrico Super Soco RU, effettivamente realizzato però dalla connazionale Super Soco di Shangai.

  • shares
  • Mail