Poncharal: "La MotoGP? Siamo fortunati se iniziamo a giugno"

Il presidente dell'IRTA e team manager Tech3 non nasconde un certo pessimismo: "Chi pensa che correremo a Barcellona è un illuso"

L'inizio della MotoGP 2020 è attualmente previsto per il prossimo 3 maggio, a Jerez de la Frontera, ma è chiaro che la situazione in cui versa l'intera Europa non permette di fare previsioni: il Coronavirus sta letteralmente mettendo in ginocchio il Vecchio Continente (e non solo) e l'unica opzione disponibile e attendere per vedere quali saranno gli sviluppi nelle prossime settimane.

Intervistato da Speedweek il presidente IRTA Hervé Poncharal si è dimostrato tutt'altro che ottimista: secondo il francese Dorna sarà infatti costretta a rivedere ulteriormente un calendario già stravolto dalla pandemia di Covid-19. "Sappiamo qual è la situazione (...) pertanto prima che possiamo tornare alla vita normale radunando 100.000 persone in un circuito passeranno alcune settimane. Manca ancora molto tempo, ora tutti dobbiamo impegnarci per limitare la propagazione del virus" ha spiegato il boss di Tech3. "Se mi chiedete un'opinione personale" ha proseguito Poncharal "abbiamo ancora 19 Gran Premi in calendario... per me sarà impossibile raggiungere davvero questo numero. Però sottolineo che è solo un'opinione personale".

Il manager francese ha poi rincarato la dose: "Chiunque pensi davvero che inizieremo il 3 maggio è un illuso" ha rimarcato "Vediamo che tutti i paesi ricalibrano le proprie misure giorno per giorno. Sicuramente i Gran Premi in serio pericolo sono Jerez, Le Mans e Mugello. Potremo considerarci fortunati se inizieremo a giugno, in Catalogna".

Secondo il transalpino, dunque, pensare che il Mondiale possa iniziare prima di Barcellona è un'utopia. Tuttavia Poncharal ha evidenziato che "La definizione del calendario è nelle mani di Carmelo Ezpeleta e non voglio parlare in suo nome, sarebbe una mancanza di rispetto. Ma possiamo dire che sono in contatto con lui e con suo figlio Carlos praticamente ogni giorno". Si prospettano mesi lunghi, lunghissimi per la MotoGP.

  • shares
  • Mail