Coronavirus: come stanno cambiando le abitudini dei motociclisti

Grazie alla black box, installata su oltre 100.000 veicoli, l'osservatorio Focus2r ha potuto constatare la diminuzione dell'utilizzo di moto e scooter nell'arco di tempo che va dal 24/02/2020 fino al 12/03/2020.

traffico roma

Ancma, l'Associazione Nazionale Ciclo Motociclo ed Accessori, ha appena diffuso i dati rilevati da Focus2r, l'osservatorio sulla mobilità a due ruote. È avvenuto quello che tutti ci aspettavamo, ovvero, una sensibile riduzione degli spostamenti sulle due ruote.

Grazie alla black box, installata su oltre 100.000 veicoli, l'osservatorio ha potuto constatare la diminuzione dell'utilizzo di moto e scooter nell'arco di tempo che va dal 24/02/2020 fino al 12/03/2020. Con ciò, il popolo di motociclisti dimostra la grande attenzione e il senso di responsabilità messo in pratica, in seguito alle norme dettate dal Governo per fermare la diffusione del contagio da Coronavirus.

Dati alla mano, parliamo del 77% di scooter e del restante 23% di moto che, dal 24 febbraio al 12 marzo, sono passati dal 34,18% circolante al 18,06%. Nello stesso periodo, i chilometri medi percorsi da ognuno, sono scesi da 22,1 a 15,7.

Nei grafici è indicata la percentuale di veicoli circolanti, i chilometri percorsi in media medi e il dato combinato veicoli/km (indice utilizzo veicolo).

ancma-utilizzo-moto-scooter-coronavirus

  • shares
  • Mail