Troy Bayliss, rubata la sua Ducati Panigale V4R: il pilota non l'ha presa bene

“Se qualcuno vede la V4R per la strada può infilare un manico da scopa nella ruota anteriore. E tagliare almeno una delle mani del pilota” - così Troy Bayliss ha commentato il furto della sua amata Ducati Panigale V4R biposto.


È l'incubo di ogni motociclista, quello che ci fa svegliare nel cuore della notte al minimo rumore proveniente dall'esterno. È il furto della moto. Proprio quello che è successo al pluri-Campione del Mondo Troy Bayliss, che ha visto sparire la sua amata Ducati Panigale V4R.

L'australiano non è riuscito a mantenere la calma e su Twitter, annunciando il furto della moto, ha anche commentato:

“Se qualcuno vede la V4R per la strada può infilare un manico da scopa nella ruota anteriore. E tagliare almeno una delle mani del pilota”

A giudicare dalle sue parole, pare non l'abbia presa bene il caro Troy. La moto stava viaggiando verso Phillip Island, per la gara di apertura della stagione 2020 di Superbike, ma alla prima distrazione dell'autista (stava facendo una doccia), è sparita. Si tratta di una particolare versione della Panigale V4R, biposto da pista.

“Il motore ha bisogno di una revisione e probabilmente la moto non andrà lontano” - anche aggiunto il campione australiano.

Auguriamo a Troy Bayliss di ritrovare al più presto la sua Ducati, così potrà godersi, con maggiore serenità, l'inizio della stagione di Superbike e l'esordio del figlio Oli nella categoria Supersport.

  • shares
  • Mail