Trazione integrale sulle moto: funziona veramente? [Video]

Tanta la sperimentazione, in passato, sulla trazione integrale per le moto, ma, nonostante gli ottimi risultati ottenuti, il sistema non prese mai veramente piede nel mondo delle due ruote.

I fuoristradisti sapranno sicuramente cosa significa affrontare un percorso fangoso, o una duna di sabbia, come nel caso del video che vi proponiamo, con la moto che scoda e non riesce a garantire la giusta trazione. Allora la soluzione è la trazione integrale?

A giudicare dal funzionamento visto nel video, potrebbe esserlo. Strano, però, vedere sollevarsi la sabbia spinta dalla ruota anteriore. KTM ha lavorato ad un sistema simile più di 15 anni fa: già nel 2004 fu costruito un prototipo da affidare ai tester di Mattighofen per capirne le reazioni su diversi tipi di terreno. L'intento era quello di costruirne una serie limitata da affidare a piloti scelti per valutare una eventuale partecipazione alle competizioni. Da lì, si persero le tracce del progetto.

Visto che siamo in periodo di Dakar, non possiamo non citare la Yamaha WR450 F 2-Trac che, sempre nel 2004, prese parte al raid nel deserto conquistando un fantastico settimo posto assoluto con David Frétigné alla guida. Il cosiddetto sistema 2-Trac, era una doppia trazione studiata da Ohlins per conto della stessa Yamaha: il funzionamento, brevettato dalla casa di Iwata, consisteva in una pompa idraulica posta sulla scatola del cambio e azionata da una catena. Il movimento della pompa creava pressione all'interno di un circuito che, tramite dei tubi flessibili, azionava il motore idraulico posto dentro il mozzo della ruota anteriore.

Ma la collaborazione fra Yamaha e Ohlins nasceva già nel 1998 e, prima di arrivare alla Dakar, il sistema fu sperimentato su diversi modelli: i primi di prototipi a godere del sistema 2-Trac furono due piccole YZ250. Successivamente fu il turno di Yamaha TT600, prima del lancio nelle competizioni internazionali con la partecipazione al Rally del Marocco della coppia di Yamaha WR426 F che, nel 2001, conquistarono i primi due posti nel raid.

Nonostante gli ottimi risultati ottenuti, la trazione integrale non prese mai veramente piede nel mondo delle due ruote.

Fonte: parisdakar.it

 
  • shares
  • Mail