Triumph: svelata la nuova Tiger 900

Cinque versioni in tutto per accontentare anche i motociclisti più esigenti. Triumph presenta ufficialmente la nuova Tiger 900: vediamo com'è fatta.

Vi avevamo dato appuntamento per la presentazione della nuovissima Triumph Tiger 900, ed eccola qui: base, Rally e GT, tre versioni per soddisfare le esigenze di tutti i motociclisti amanti del tre cilindri britannico.

Triumph Tiger 900 Rally e GT, si suddividono a loro volta in standard e Pro, andando a sostituire le vecchie versioni denominate XC e XR e le declinazioni "a", "x", e "t". La versione Rally è più improntata al fuoristrada con il cerchio anteriore da 21", mentre la GT, con il suo cerchio da 19", è pronta ad affrontare i lunghi viaggi. Più stradale ed entry-level la versione baseEsteticamente Triumph l'aveva già mostrata nei video teaser lanciati poco tempo fa: risulta più snella, già a partire dal frontale, ma senza perdere il family feeling con la sorella maggiore e con il vecchio modello.

Il propulsore che accomuna tutte le versioni rimane il fidato tre cilindrici ma, questa volta, è cresciuto, arrivando a toccare la cilindrata di 888 cc: la potenza erogata è di 95 cv a 8.750 giri/min con una coppia di 87 Nm a 7.250 giri/min. Si tratta di un motore completamente rivisto nella fasatura, capace di rispettare l'omologazione euro 5.

Sempre a traliccio, ma più leggero, il telaio della nuova Triumph Tiger 900, che può contare su un nuovo telaietto posteriore in alluminio e sospensioni più raffinate. Sono Marzocchi o Showa i brand scelti dalla casa di Hinckley con la possibilità di avere una sospensione con regolazione elettronica sul posteriore solo per la versione GT Pro. Ad arrestarne la corsa, un impianto frenante con doppio disco da 320 mm all'anteriore con pinze Brembo Stylema, come sulle supersportive.

Tutta nuova l'elettronica. Arriva la piattaforma inerziale a lavorare in simbiosi con Cornering ABS (non nella versione base) e Traction Control. Sei riding mode differenti (Rain, Road, Sport, Off-Road e Off-Road Pro), fari full-LED con DRL e presa USB. Solo per le versioni Pro, in dotazione il quickshifter Triumph Shift Assist.

Novità anche per quanto riguarda la strumentazione: un nuovo display TFT a colori da ben 7", con sistema My Triumph integrato solo per le versioni Pro,  consente di avere tutto sotto controllo senza troppe distrazioni. Di serie su tutte le versioni i pulsanti retroilluminati, il Cruise Control e le manopole riscaldate. Solo per le versioni Pro la sella riscaldata e il sistema di controllo della pressione degli pneumatici.

Nuova Triumph Tiger 900 arriverà presso le concessionarie ufficiali ad aprile e i prezzi dichiarati dalla casa partono dagli 11.800 euro per la versione base.

  • shares
  • Mail