Kawasaki W800: la terza via, quella più classica

Kawasaki W800, la terza versione dopo la Street e la Cafe, è pronta a debuttare ad EICMA 2019, dopo essere stata svelata al Salone di Tokyo questa notte.

Ancora più classica, ancora più vicina alla W1. È Kawasaki W800, la terza versione dopo la Street e la Cafe, ed è pronta a debuttare ad EICMA 2019, dopo essere stata svelata al Salone di Tokyo questa notte.

Cambia poco rispetto alle sorelle, ma cambia quanto basta. Stesso propulsore bicilindrico da 773 cc raffreddato ad aria ma ripresentato in color argento. Verniciati in nero il comando della distribuzione e il coperchio del corpo farfallato, mentre il logo sul serbatoio si fa cromato.

Cambia l'avantreno con un nuovo cerchio da 19" davanti a sostituire il vecchio da 18" e cambia anche la posizione di guida, annunciata come la giusta via di mezzo fra quella caricata in avanti della W800 Cafe e quella più rialzata della W800 Street. Nuovi gli indicatori di direzione che, abbandonato il bianco, si presentano in un classico arancio, ad emulare l'antenata W1.

Anche la strumentazione vuole richiamare la W1 e, allora, via libera a font più classici. Altre novità estetiche sono state apportate con il nuovo parafango cromato, il manubrio, gli specchietti, i pedali, il carter della catena e il coperchio del filtro dell'olio. Tutto su questa nuova Kawasaki W800 riconduce a W1.

Il prezzo di lancio annunciato dalla casa di Akashi è di 10.400 euro.

  • shares
  • Mail