SBK: Barni Racing annuncia Camier per il 2020

Il team italiano affiderà la sua Panigale V4 R all'asso britannico "in uscita" da Honda: "Credo che lavoreremo molto bene insieme..."

Un altro importante tassello ha trovato la sua collocazione nel "mosaico" del Mondiale Superbike 2020: il team italiano Barni Racing ha infatti ufficializzato oggi l'ingaggio dell'inglese Leon Camier per la stagione 2020, con il 33enne britannico che quindi si appresta a lasciare il team ufficiale Honda - che si è già assicurato le prestazioni di Alvaro Bautista - per "ereditare" la Ducati Panigale V4 R del 23enne riminese Michael Ruben Rinaldi, il cui destino resta, al momento, ancora da chiarire.

L'annuncio arriva giusto alla vigilia del round finale della stagione 2019 in Qatar (clicca qui per orari e copertura TV), con il 33enne britannico che avrà quindi la possibilità di assaggiare le doti della V4 bolognese in occasione della successiva due-giorni di test, in programma il 13-14 Novembre al MotorLand Aragon.


Nel commentare l'alba di un nuovo capitolo della sua carriera, Leon Camier (9 podi ma 0 vittorie in carriera in SBK) ha espresso grande ottimismo sulle potenzialità della sua partnership con il team Barni Racing, squadra che da tempo vanta un solido legame con Ducati:

"Non vedo davvero l'ora di iniziare questa nuova sfida nella prossima stagione. Userò tutte le mie capacità, sia in termini di guida che di sviluppo, per ottenere dei grandi risultati insieme a Marco [Barnabò, boss del team bergamasco] e a tutta la sua squadra."

"Loro hanno un legame molto stretto con la fabbrica, costituiscono un gruppo molto appassionato, che presta grande attenzione al lato tecnico ed è focalizzato sui risultati. Credo che lavoreremo molto bene insieme. Detto questo, il mio obiettivo ora è finire la stagione nel miglior modo possibile in Qatar con la mia attuale squadra."

Il Team Principal di Barni Racing Marco Barnabò si è detto ovviamente entusiasta per aver messo sotto contratto uno dei piloti più rispettati nel paddock della Superbike, firma che conferma anche la continua crescita della sua struttura:

"Sono molto orgoglioso dell'accordo che abbiamo raggiunto con Leon, ha mostrato un grande apprezzamento per il nostro team ed è molto motivato da questo progetto. Siamo consapevoli che, insieme, postremo ottenere dei buoni risultati. Come ogni anno, ci sarà molto da lavorare, ma come sempre il mio gruppo farà il massimo e voglio anche ringraziarli per quello che hanno già fatto finora sullo sviluppo della moto."

"E voglio anche ringraziare gli sponsor che ci hanno supportato finora e che saranno con noi anche nel 2020."

  • shares
  • Mail