Andrea Dovizioso: "Sarebbe bastato un giro in più..."

Con il podio di Motegi il Dovi consolida la sua seconda posizione in Campionato, ma rimane un po' di amarezza per non essere riuscito a passare Quartararo

Soddisfazione ma anche un po' di amarezza per Andrea Dovizioso, che ha chiuso il GP del Giappone in 3^ posizione dopo una qualifica tutt'altro che esaltante. A Motegi il Dovi è riuscito a salire sul podio per la centesima volta in carriera e a consolidare la sua seconda posizione in campionato davanti ad Alex Rins, ma non a conquistare la 2^ piazza del Gran Premio dietro al dominatore Marc Marquez, un obbiettivo più che legittimo su una pista tradizionalmente favorevole a Ducati.

Il forlivese, rimasto un po' impantanato nel gruppone degli inseguitori nelle prime fasi di gara, è riuscito poi ad avere la meglio su un arrembante Maverick Viñales e a lanciarsi all'assalto di Fabio Quartararo, in evidente crisi di gomme durante gli ultimi giri di gara.

L'attacco al francese, però, non è riuscito per un soffio: il recupero di Andrea sulla Yamaha M1 del team Petronas si è infranto proprio sotto la bandiera a scacchi, con Desmodovi che ha dovuto accontentarsi del gradino più basso del podio. "Volevo arrivare secondo, ma non ci sono riuscito" ha ammesso subito dopo la gara in un'intervista a Sky Sport "Sono comunque contento perché abbiamo faticato nel weekend, ma in gara siamo riusciti a trovare il ritmo e a centrare la scelta giusta sulle gomme".

"E' stata una gara un po' strana" ha aggiunto "con tante scelte differenti sulle gomme e credo che nel finale Quartararo abbia finito le gomme...per passarlo forse sarebbe bastato mezzo giro in più". "La posizione è buona, ma mi aspettavo di più" ha concluso l'italiano "resta un GP che comunque ci fa capire tante cose e ci porterà informazioni importanti".

  • shares
  • Mail