Argentina, Bautista: "Ho cercato di non sbagliare"

Lo spagnolo della Ducati torna sul gradino più alto del podio a San Juan: "La pista è rimasta insidiosa, ho dovuto prestare molta più attenzione"

A differenza della maggior parte dei suoi colleghi, che avevano già gareggiato lo scorso anno sul tracciato "El Villicum" di San Juan, lo spagnolo Alvaro Bautista (Aruba.it Ducati) non aveva mai girato sul tracciato argentino, ma questo non gli ha impedito di aggiudicarsi in modo chiaro la Gara-1 del round di Argentina del Mondiale Superbike 2019, penultima tappa stagionale, dopo che in precedenza aveva fatto sua anche la Superpole.

Il 34enne pilota della Ducati è stato bravo a sfruttare le caratteristiche della sua Panigale V4 R per aggiudicarsi la vittoria davanti al riconfermato Campione del Mondo Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team), che solo nei primi giri è riuscito a contrastare il rivale prima di arrendersi alla sua progressione.

Le insidiose condizioni del tracciato sudamericano hanno convinto diversi piloti a non partecipare a Gara-1, ma Bautista - a differenza del compagno di box Chaz Davies - non è stato tra questi:

"Oggi sono davvero contento di aver vinto la gara nonostante non avessi mai visto questo tracciato. Abbiamo conquistato anche la Superpole quindi è stata davvero una giornata perfetta. Questa mattina fortunatamente la pista è migliorata molto rispetto a ieri e i tempi si sono abbassati di quasi 4 secondi."

"L'aumento della temperatura ha complicato la situazione in Superpole, il grip è calato ed è stato difficile fare un giro veloce."

In gara, l'alfiere della Ducati è riuscito a imporsi grazie a un alto ritmo che ha progressivamente sfiancato tutti gli avversari, dimostrando così di non aver del tutto perso lo smalto di inizio stagione:

"In gara la pista è rimasta insidiosa e ho dovuto prestare molta più attenzione rispetto alle altre gare. Ho cercato solo di non sbagliare tenendo alta la concentrazione, soprattutto nella lotta iniziale con Jonathan, con l’obbiettivo di mantenere un passo costante."

"Voglio ringraziare tutta la squadra per l'ottimo lavoro svolto, domani cercheremo di mantenere questo livello e ripeterci..."

  • shares
  • Mail