Quartararo 2° in Thailandia: "Gara fantastica!"

Il talento francese si arrende in volata al neo-iridato della MotoGP a Buriram: "Ma sono certo che presto anche noi riusciremo a vincere!"

Fabio Quartararo (Petronas SRT Yamaha) ce l'ha messa davvero tutta per conquistare la sua prima vittoria in MotoGP nel GP di Thailandia di questa mattina, ma il terribile rookie francese si è dovuto inchinare ancora una volta allo "stra-potere" dello spagnolo Marc Marquez (Honda Repsol), che lo ha battuto in volata sul traguardo di Buriram per laurearsi Campione del Mondo per l'ottava volta in carriera.

Dopo essersi guadagnato una superba pole position nelle qualifiche di ieri, Quartararo è scattato velocissimo al via cercando di fare subito selezione nel gruppo, con il solo Marquez in grado di mantenerne il suo passo. Il 20enne talento di Nizza ha condotto la gara per quasi tutto il suo svolgimento con Marquez costantemente negli scarichi, difendendosi con successo dal forcing finale dello spagnolo fino all'ultimo giro, quando il pluri-iridato della Honda lo ha infilzato a poche curve dal traguardo.

Quartararo ha poi provato l'attacco disperato alla curva-12, l'ultima del Chang International Circuit, riuscendo a rimettersi davanti in staccata, ma Marquez non si scomponeva e riusciva a incrociare alla perfezione la sua traiettoria per aggiudicarsi il prolungato "braccio di ferro" tra i due. 171 millesimi il gap finale sul traguardo, con Quartararo visibilmente deluso in sella alla sua Yamaha M1 nonostante la sua obiettivamente strepitosa prestazione.

"El Diablo" ha così dovuto accontentarsi "solo" del suo 5° podio stagionale, risultato che gli permette comunque di consolidare il suo già praticamente inattaccabile vantaggio nella graduatoria riservata ai piloti "indipendenti" e quella del "Rookie of the Year" oltre a portarlo a soli 2 punti dal 6° posto assoluto del Mondiale Piloti, al momento detenuto dal pilota ufficiale Yamaha Valentino Rossi (Monster Energy Yamaha) oggi solo 8°.

Sbollita la rabbia per l'ennesimo rinvio dell'appuntamento con la prima vittoria, un sorridente Fabio Quartararo non ha perso tempo per rilanciare subito la sfida per il prossimo GP del Giappone, in programma tra 15 giorni al Twin Ring Motegi:

"È stata una gara fantastica, soprattutto per il fatto di essermi sentito perfettamente a mio agio con la moto sin dall'inizio. Sfortunatamente, non siamo riusciti a salire sul gradino più alto del podio, alla fine la nostra gomma davanti era davvero al limite, ma siamo comunque riusciti a lottare con il nuovo Campione del Mondo fino all'ultima curva. È stata una gara importante perché abbiamo fatto un altro passo avanti su una pista che non è del tutto 'perfetta' per noi."

"Il passo-gara di Marc, in pratica, era di tre decimi al giro più veloce del nostro, ma nonostante questo siamo riusciti a dargli del filo da torcere. Mi sono giocato il "tutto per tutto" all'ultima curva perché, se non lo avessi fatto, poi non avrei potuto dormire fino alla prossima gara in Giappone. Ma adesso non vedo l'ora di arrivarci... Sono certo che presto anche noi riusciremo a vincere!"

  • shares
  • Mail