EBR 1190RX pronta a tornare: Erik Buell svela le prime immagini

Erik Buell presenta una aggiornata EBR 1190RX: ciclistica da sportiva vera, stesso poderoso motore bicilindrico a V di 72°, ma si veste di carbonio.

Erik Buell Racing svela l'aggiornamento della Superbike 1190 RX: questa volta la veste di carbonio. Niente cambiamenti a livello tecnico: rimane la ciclistica da supersportiva pura e il solito bicilindrico a V di 72° a spingere forte questa EBR.

EBR 1190RX era stata presentata nel 2013 come sportiva a buon prezzo (costava circa 13.000 euro), ideata da Erik Buell e derivata dalla ben più costosa EBR 1190RS, uscita nel 2011. Il motore, come abbiamo già detto, è il poderoso bicilindrico a V in grado di erogare 185 cv a 10.600 giri/min e una coppia massima di 137 Nm a 8.200 giri/min.

Ma è la ciclistica il punto forte della 1190RX. Come nella migliore tradizione Buell, il telaio in alluminio funge da serbatoio e l'impianto freni si affida e degli esagerati dischi anteriori perimetrali da 386 mm con pinze a 8 pistoncini. Sospensioni Showa, elettronica da top di gamma con un Traction Control settabile su 21 livelli e un display a colori che, per una moto nata nel 2013, è una vera chicca.

Gli appassionati di Superbike, ricorderanno l'esordio da incubo, nel 2014: nonostante la potenza iniziale in linea con i competitors, in pista si dimostrò subito inferiore a livello di prestazioni. La EBR pagava anche 30-35 km/h di differenza sul dritto e l'affidabilità non era il suo forte. Nel 2015, dopo l'aggiornamento e l'ingaggio del nostro Niccolò Canepa, le prestazioni migliorarono, ma Erik Buell dovette dichiarare fallimento, ritirando le moto dalle corse.

Da poco, lo storico ingegnere di Harley-Davidson si è rimesso in gioco, accantonando i rumorosi bicilindrici e passando dalla parte della mobilità sostenibile. E-bike, moto elettriche... Purché non siano mezzi banali.

  • shares
  • Mail