BMW K100: la cafe racer ideata per le persone disabili

Come dichiarato da Gustavo Lourenco la BMW K100 è stata ideata per permettere alle persone disabili con un problema alla gamba sinistra di poter cavalcare una splendida cafe racer.

Molte persone affette da disabilità non hanno la possibilità di guidare una moto in tutta libertà. Eccezion fatta per chi è in grado di utilizzare delle moto a tre ruote come le Can Am, i sidecar tipo Ural o, in alternativa, lo scooter MP3, anche se non possiamo parlare di vera moto...

Ma il team brasiliano di Retro Rides guidato da Gustavo Lourenco ha sviluppato un sistema per realizzare una cafe racer, ovvero la BMW K100 dotata di un cambio automatico CVT realizzato su misura che conserva la trasmissione standard della casa tedesca a cinque rapporti e permette alle persone disabili di guidare la moto in tutta tranquillità.

Tutte le specifiche di costruzione sono illustrate in un ebook in vendita online sul loro sito. Le entrate derivanti dalla vendita dell'ebook finanziano un'organizzazione di beneficenza, la Amigos do Bem, che coinvolge ben 75.000 persone in progetti basati sull'autosufficienza e orientati al commercio e all'insegnamento in una zona semi arida del nord est del Brasile.

Come dichiarato da Gustavo Lourenco la BMW K100 è stata ideata per permettere alle persone disabili con un problema alla gamba sinistra di poter cavalcare una splendida cafe racer. L'unico modo per permettere ciò era realizzare un cambio CVT e fare in modo che chiunque potesse costruirne uno da solo partendo da zero.

Il team di Gustavo ha impiegato ben 4 mesi per costruire il cambio e testarlo successivamente sulla moto. Completano la dotazione della BMW K100 un monoammortizzatore regolabile su misura applicato su di un montante orizzontale al posteriore, forcelle rovesciate all'anteriore, un nuovo telaietto ricavato dal pieno, un faro a LED, dischi freno personalizzati e un inedito sedile in pelle.

BMW K100: la cafe racer ideata per le persone disabili

  • shares
  • Mail