Lorenzo 13° in Qatar: "Hanno influito tanti fattori negativi"

Non è andato nel migliore dei modi il debutto di Jorge Lorenzo sulla Honda ufficiale: il maiorchino, 15° nelle qualifiche di sabato, ha fatto una gara nelle retrovie tagliando il traguardo in 13^ piazza

Non era certo il debutto che sognava, ma non si può nemmeno dire che la fortuna sia stata dalla sua parte. E' stato un week end amaro quello di Jorge Lorenzo, all'esordio in gara con la Honda ufficiale: caduto sia nelle Libere 3 che nella Q1, il maiorchino non è riuscito ad andare oltre la prima sessione delle qualifiche.

Scattato dalla 15^ casella, Jorge si è ritrovato 19° nel corso del secondo giro della corsa a causa di un problema alla frizione: dopo una gara passata ad arrancare nelle retrovie, il Porfuera ha tagliato il traguardo in 13^ posizione, un risultato desolante ma condizionato da una lunga serie di imprevisti.

"L'esito è deludente perché non è certo il debutto che sognavamo, ma dobbiamo tenere in considerazione le tante cose negative che hanno influito su questo risultato" ha commentato Jorge dopo la gara, ai microfoni di AS "In fin dei conti, al netto di tutti gli imprevisti, è già bene essere riusciti a terminare la gara in queste condizioni. L'importante è che non mi sia fatto troppo male: ora abbiamo due settimane per arrivare pronti in Argentina, dove spero andrà molto meglio che qui".

"Prima la lesione allo scafoide, poi la caduta di sabato che mi ha impedito di passare alla Q2... tutto si è complicato" ha spiegato lo spagnolo, reduce da un infortunio in allenamento "dopo la caduta non ho più ritrovato il giusto feeling, la stessa forza fisica, e non sono più riuscito ad andare forte: giravo un secondo più lento! Poi, in gara, abbiamo avuto problemi con la nuova frizione".

Nonostante tutto, Lorenzo è fiducioso: il fine-settimana di Losail è stato costellato di episodi sfortunati, ma il momento del riscatto arriverà presto. "La 13^ posizione non corrisponde al nostro valore. Se la sfortuna non si accanirà nuovamente contro di noi, io credo che i risultati arriveranno molto, molto presto... già nelle prossime gare" ha proseguito il #99, lodando la RC213V "Ho una moto fantastica, che mi permetterà di essere molto veloce... se fossi partito in prima o seconda fila la mia gara sarebbe andata diversamente".

La caduta di sabato, fortunatamente, non sembra avergli procurato lesioni importanti: Jorge è bello "pesto", ma sembra soffrire solo di dolori muscolari che per l'Argentina dovrebbero essere solo un brutto ricordo. "Sono piuttosto acciaccato, e devo farmi controllare" ha concluso il pilota Repsol Honda "ma mi tranquillizza il fatto che sto un po' meglio di ieri, e sembra che piano piano questi 'crac, crac' alla spalla stiano passando... speriamo che sia stato solo un brutto colpo".

  • shares
  • Mail