MotoGP Qatar: la vittoria di Dovizioso resta sub-judice

Sarà la Corte d'Appello della Federazione Internazionale ad avere l'ultima parola sul ricorso contro la vittoria del "ducatista" a Losail.

Per qualche giorno ancora, la convincente vittoria di Andrea Dovizioso (Mission Winnow Ducati) nel GP del Qatar dello scorso weekend resterà "sub-judice", in attesa che sia la Corte d'Appello della FIM ad esprimere la proverbiale "ultima parola" sul ricorso presentato a riguardo da quattro squadre del Mondiale MotoGP.

Dopo la vittoria del forlivese del round inaugurale della stagione a Losail, 4 case (Honda, Suzuki, KTM e Aprilia) hanno immediatamente presentato ricorso alla Direzione Gara in merito all'appendice aerodinamica davanti alla ruota posteriore utilizzata in gara dalle Desmosedici GP, argomentando che il suo uso fosse consentito solo in caso di pioggia (ma che era stato comunque utilizzato durante le precedenti qualifiche "asciutte").

Un paio d'ore dopo il termine della corsa, tale reclamo veniva formalmente respinto dalla Direzione Gara, ma gli stessi 4 team hanno poi presentato appello contro questo primo "verdetto" favorevole a Ducati rinviando di fatto la decisione finale alla Corte d'Appello della FIM, con tutte le parti in causa che potranno presentare ulteriore documentazione a sostegno delle proprie tesi.

Stando così le cose, è lecito aspettarsi un nuovo tedioso confronto tra le opposte fazioni a base di carte bollate, che però sembra potrebbe risolversi in tempi relativamente brevi: al momento sembra che alla Corte d'Appello della Federazione basteranno solo "pochi giorni" per dirimere la questione, in modo da arrivare al prossimo round in Argentina (29-31 Marzo) con delle classifiche già attendibili, ma staremo a vedere se sarà questo il caso.

Nel dopo-gara di Losail, il "Dovi" ha dribblato tutte le domande sulla questione trincerandosi dietro a un comprensibile "no-comment", ma il suo rivale Marc Marquez (Honda Repsol) - ieri secondo per soli 23 millesimi e quindi eventuale beneficiario della vittoria in caso di penalità al pilota italiano - ha invece espresso la sua opinione sulla questione con parole da vero gentleman:

"Io so solo che oggi c'è stato un pilota che mi ha battuto in pista [riferendosi a Dovizioso, NdR], è questo è quanto. Io non voglio vincere passando per degli "uffici"..."

  • shares
  • Mail