Melandri a Losail per chiudere "in bellezza"

Il 36enne ravennate si prepara a chiudere la sua esperienza con Ducati sotto i riflettori del Qatar: "Pista che si addice alle mie caratteristiche..."

Al termine del round di Losail di questo weekend (clicca qui per orari e copertura TV), Marco Melandri si congederà dal team Aruba.it Ducati per diventare uno dei piloti "senza contratto" più appetibili per il 2019.

Dopo aver conquistato 4 podi in 6 gare dal rientro dalla pausa estiva, - oltre alla pole in Argentina - Melandri è certamente uno dei piloti più in forma del momento in Superbike insieme alla sua Panigale R, moto che a sua volta, dal prossimo anno, lascerà la scena all'attesissima Panigale V4. Uno degli obiettivi di Melandri per il weekend, quindi, sarà quello di raccogliere dei risultati importanti per chiudere "in bellezza" la gloriosa epopea delle bicilindriche Ducati da competizione.

Le ipotesi sul futuro del 36enne ravennate, ovviamente, non mancano affatto - con un possibile 'ripescaggio' in Superbike con il team Althea e l'approdo in MotoAmerica date al momento come quelle più probabili - ma sembra che un'eventuale decisione a riguardo sarà presa dopo l'ultimo atto della SBK in Qatar.

Alla vigilia dell'appuntamento di Losail, Melandri è quinto nel Mondiale con 286 punti e potrebbe puntare a conquistare il quarto posto attualmente detenuto da Tom Sykes (Kawasaki Racing Team), che lo precede di sole 8 lunghezze.

A poche ore dai primi turni di libere, Marco Melandri ha comunque ribadito la sua intenzione di "mettersi in luce" sotto i riflettori del Qatar:

"Losail è uno dei tracciati più divertenti e spettacolari in calendario. Correre di notte, poi, lo rende speciale, anche se la preparazione alla gara non cambia. È una pista scorrevole, con molte curve da raccordare, e quindi si addice abbastanza alle mie caratteristiche di guida."

"Stiamo lavorando bene insieme a tutta la squadra e, dopo il doppio podio in Argentina, mi aspetto di essere competitivo anche qui. È molto importante per noi chiudere con una prestazione degna di nota”.

  • shares
  • Mail