Dovizioso: "In Austria dobbiamo stare attenti a Marquez"

Nelle due scorse edizioni il Red Bull Ring è stato feudo Ducati, ma Dovizioso non si illude: "Honda e Yamaha saranno vicine"

dovizioso-2018-ducati-brno-1.jpg

Nelle due passate edizioni, le prime del "nuovo" Gran Premio d'Austria, il Red Bull Ring di Zeltweg è stato un vero e proprio feudo di Borgo Panigale: il team Ducati MotoGP ha sbancato in entrambe le occasioni, vincendo con Iannone nel 2016 e con Dovizioso nel 2017.

Questi due successi, però, non devono indurre lo squadrone bolognese ad abbassare la guardia: a Spielberg la Desmosedici è veloce, ma Honda e Yamaha sono due avversari pericolosi. Lo sa bene Andrea Dovizioso, che dopo la vittoria di Brno non ha nessuna intenzione di montarsi la testa in vista della gara austriaca: bisogna tenere i piedi per terra, e in Ducati lo sanno bene.

"Mi aspetto più moto vicine a noi in confronto agli ultimi due anni, e questo vuol dire che tutto può succedere" ha dichiarato ai microfoni di Sky Sport il forlivese, nella consapevolezza di non poter sottovalutare soprattutto la Honda e Marc Marquez. "Sicuramente saremo veloci, ma mi aspetto un Marc particolarmente forte: l'anno scorso aveva meno potenza ma se l’è giocata con noi fino all'ultima curva" ha spiegato Andrea "Mi aspetto le Honda sicuramente molto competitive, probabilmente anche le Yamaha... anche se prima di Brno ci aspettavamo che la Yamaha potesse fare la differenza e non è andata così… come al solito, anche noi che 'ci siamo dentro' facciamo fatica a fare pronostici!".

ducati-dovizioso-brno-2018-2.jpg

  • shares
  • Mail