Honda CBR 600 RR Special Edition

Quel che è certo è che questa versione della CBR 600 RR resterà un’edizione limitata (ed è anche certo che la vedremo al Salone di Milano); la sua livrea, fedele replica delle moto 2005 del Team Gresini, sarà infatti irripetibile, visto l’addio della Moviestar, migrata verso la F1 per dare il suo sostegno a Fernando

di omino



Quel che è certo è che questa versione della CBR 600 RR resterà un’edizione limitata (ed è anche certo che la vedremo al Salone di Milano); la sua livrea, fedele replica delle moto 2005 del Team Gresini, sarà infatti irripetibile, visto l’addio della Moviestar, migrata verso la F1 per dare il suo sostegno a Fernando Alonso.
Identica che più identica non si può (ovviamente solo nell’aspetto), alla RC 211 V che fu di Gibernau e Melandri, questa 600 vestita da MotoGP è per ora presente solo nel sito indigeno della casa di Tokyo, il chè non mi permette di raccontare nulla, (mannaggia, quanto vorrei imparare il giapponese…), a parte quello che è evidente.



E l’evidenza racconta si di una moto che in questa veste mette in luce più che mai la totale similitudine tra RC 211 V e CBR 600 RR, ma anche della davvero singolare strategia di marketing in casa Honda che tra immagine nelle competizioni e marketing promozionale, quest’anno ha fatto, a mio avviso, una gran confusione.
Va bene che le moto del Team Gresini sono state le uniche a tenere alta la bandiera Honda in un’annata davvero negativa, ma visto com’è andata poi (Gibe alla Ducati e Melandri vestito di Rosso/giallo, 1 ora dopo la fine del Mondiale…), era proprio il caso di dedicargli una racing-replica, ancorché bellissima come questa?

I Video di Motoblog