Honda: nuove CB1300 e CB400 in Giappone

Il colosso del Sol Levante svela due nuove versioni di suoi modelli ultra-classici, per ora destinati al solo mercato domestico.

Honda ha svelato le versioni 2018 dei suoi modelli CB1300 e CB400 nelle configurazioni naked "Super Four" e semi-carenate "Super Bol d'Or". Si tratta quindi di nuove rivisitazioni di due modelli ormai classici e che godono ancora di grande popolarità in Giappone.

Lo stesso non si può dire dell'Europa, dove i due modelli non sono più commercializzati, ma il colosso nipponico ha comunque continuato a svilupparli e aggiornali per il suo mercato interno e, per il 2018, ha in serbo degli ulteriori miglioramenti anche in termini di potenza: la CB400 passerà infatti da 52 a 55 CV mentre la CB1300 sale da 99 a 109 CV.

2018-honda-cb1300-4.jpg

Secondo quanto dichiarato da Honda, entrambe le moto ricevono inoltre nuovi scarichi e un miglior settaggio delle sospensioni, con la 400 che guadagnerà anche un corpo farfallatto rivisto e la 1300 che si avvarrà di una nuova frizione anti-saltellamento e di pinze freno anteriori ottimizzate per una maggior efficacia.

In termini di estetica, ci sono poche variazioni rispetto al quasi intoccabile design 'classico' dei modelli, anche se le versioni naked "Super Four" ottengono i gruppi ottici a LED che le versioni carenate hanno iniziato a utilizzare alcuni anni fa.

2018-honda-cb400-3.jpg

Da segnalare anche gli interventi effettuati in termini di emissioni, con l'adozione di nuovi scarichi e altre migliorie a livello di motore per soddisfare le ultime normative giapponesi sul tema entrate in vigore all'inizio di Settembre, per la gran parte "in linea" con i limiti della "nostra" Euro4.

Quest'ultimo elemento sembrerebbe lasciare la "porta aperta" a un eventuale ritorno delle CB400 e 1300 nel Vecchio Continente, anche per sfruttare la crescente popolarità dello stile vintage/retrò , ma per il momento non ci risulta che Honda abbia dei piani concreti a riguardo. Staremo a vedere.

  • shares
  • Mail