MotoGP Motegi, Dovizioso: "Sono molto contento"

Dovi: "ora dobbiamo lavorare ancora sulle rifiniture". Lorenzo: "Questa mattina ho avuto fortuna perché, quando la moto di Crutchlow mi ha colpito e sono caduto, mi sarei potuto fare davvero male."

ducati-motogp-motegi-2017-fp-05.jpg

Motomondiale 2017 - L'alba di Motegi si tinge di Rosso, con un Andrea Dovizioso che strappa il miglior tempo di un venerdi allagato da una pioggia monsonica. E' un Dovizioso, ma più genericamente è una Ducati che sembra aver trovato fin da subito la quadratura del cerchio in termini sia di inserimento che di trazione, su di una pista con grandi frenate a moto dritta che ben si sposano con la Desmosedici.

Primo Dovizioso con un Marc Marquez alla ruota, staccato di appena 43 millesimi. L'italiano però è stato veramente concreto, stabilendo il suo miglior giro a metà della sessione, salvo poi rientrare ai box e analizzare i dati con i propri meccanici. Segnale di sicurezza bissato anche dal compagno di squadra, Jorge Lorenzo.

Anche il maiorchino è stato veloce e concreto, chiudendo in quarta posizione, con tanto di brivido nella prima sessione di prove libere, quando è stato centrato dalla moto di Crutchlow, scivolato dietro di lui. Per fortuna di Jorge solo uno spavento e qualche botta, ma vedendo la dinamica dell'incidente, il solo fatto di non avere una gamba rotta è da ritenersi una vittoria.

Alti e bassi anche per Danilo Petrucci: il ternano è stato veloce e costante nella seconda sessione. Unico neo, il problema tecnico che lo ha fermato nelle FP1.

ducati-motogp-motegi-2017-fp-04.jpg

Andrea Dovizioso (Ducati Team #04) – 1’54”877 (1°)

“Sono molto contento del mio venerdì qui a Motegi perché siamo partiti subito veloci. Avevamo qualche dubbio sul grip, ma ho trovato un buon feeling già questa mattina, oggi pomeriggio ho confermato la mia velocità e, cosa ancora più importante, ho fatto il mio miglior tempo subito, all’inizio del turno. Abbiamo iniziato davvero molto bene e abbiamo già una buona base: ora dobbiamo lavorare ancora sulle rifiniture perché il degrado della gomma posteriore, nonostante abbiamo usato la più dura a disposizione, è comunque molto importante.”

ducati-motogp-motegi-2017-fp-10.jpg

Jorge Lorenzo (Ducati Team #99) – 1’55”234 (4°)

“Oggi pioveva davvero tanto e la pista era in condizioni molto difficili, ma sono abbastanza soddisfatto perché sono davanti, insieme ai piloti più veloci, ed iniziare così il venerdì è sempre un buon segno. Nel pomeriggio abbiamo migliorato la moto e ho girato con un buon ritmo. Questa mattina ho avuto fortuna perché, quando la moto di Crutchlow mi ha colpito e sono caduto, mi sarei potuto fare davvero male. Per fortuna alla fine, a parte la botta che ho preso, non ho nulla di grave. Per quanto riguarda domani, se il meteo sarà ancora lo stesso, il mio obiettivo sarà seguire la stessa linea di oggi.”

danilo-petrucci.jpg

Danilo Petrucci (Pramac Team #9) - 1'55.541 (6°)

“E’ stata una giornata positiva. Questa è una pista particolare, con un ottimo grip sull’anteriore ma nelle frenate dovremo migliorare. Nelle FP2 ho fatto un long run con un passo molto buono. E’ mancato il giro veloce ma sono soddisfatto. Dovremo lavorare comunque un po’ sul set up. Sono convinto che possiamo stare davanti”.

  • shares
  • Mail