Max Biaggi: "Valentino Rossi campione navigato"

Il romano su Twitter: Vinales ha il talento di un campione. Ho visto un Dovizioso rinvigorito. Dispiace per Iannone"

max-biaggi.jpg
Motomondiale 2017 - E' una delle voci più interessanti, pertinenti e competenti del panorama motociclistico internazionale. Max Biaggi sta diventando sempre più opinionista, chiaro e preciso nelle sue analisi. Un comunicatore vero e proprio, fatto e navigato. Dopo i suoi esordi come telecronista-opinionista in Superbike, il romano ha deciso di cambiare medium, passando alla radio, seguendo in giro per il mondo il circus della MotoGP, realizzando interviste e raccontando il dietro le quinte.

Il sei volte campione del mondo però, ha voluto dire la sua anche attraverso Twitter. Ma come, direte voi, con quei pochissimi caratteri? In effetti lo stratagemma è più fine, pubblicando uno screen dove racconta comunque tutto per filo e per segno.

Su Maverick Vinales, Max ha le idee chiare, definendolo come nuovo protagonista con un talento degno di un campione. Parole di stima anche per Dovizioso - rinvigorito - e per Rossi che viene definito come "campione navigato" in grado di uscire fuori nei momenti difficili.

Per Max, Marquez è oramai un pilota maturo, con la consueta calma dei campioni. Piccolo nei per Iannone, apprezzato evidentemente da Biaggi, che però sottolinea come il pilota di Vasto cada qualche volta di troppo. Parole di elogio anche per Aprilia, in grado di rimontare "in un circuito dove non è facile" e per Zarco. Rimandata invece la KTM.

Lascio il Qatar con l'idea che la MotoGP ha trovato un nuovo protagonista, con le capacità e il talento di un campione: Vinales. Ho visto un rinvigorito Andrea Dovizioso, consistente e molto veloce, in qualunque condizione sulla sua Ducati. Rossi rappresenta la certezza di un campione navigato, che viene fuori nei momenti difficili, rimontando dalla decima casella! Marquez ha purtroppo fatto un'errata scelta di pneumatici, ma comunque avrebbe fatto fatica a lottare per la vittoria. In lui si notano la calma e la consapevolezza del fatto che i problemi si risolveranno presto. Dispiace per Iannone che ha terminato anzitempo la sua gara nella ghiaia (troppo spesso), dopo aver fatto vedere ottime cose. Gara opaca di Lorenzo, in ritardo nell'affiatamento con la sua Ducati. Sorpresa per il risultato dell'Aprilia che termina la gara con un ottimo sesto posto, partendo dalla quindicesima casella, in un circuito dove non è facile rimontare. Gran lavoro di Aleix Espargaro e dei ragazzi del reparto corse di Aprilia. Partenza a razzo per Zarco che fatto vedere delle ottime doti da sprinter. Purtroppo non ha terminato la gara, ma avrà altre occasioni. La velocità c'è, bravo! Da KTM ci si aspettava qualcosina di più, ma diamogli tempo


  • shares
  • Mail