Iannone: "Ho fatto un errore, Suzuki non merita queste cose"

L'italiano a fine gara: "Il contatto con Marquez c'è stato questo credo sia abbastanza palese, il problema è che non abbiamo finito la gara"

iannone-speech.jpg
Motomondiale 2017 - E' un Andrea Iannone decisamente giù di tono quello che, comprensibilmente, analizza una corsa che avrebbe potuto avere un finale ben diverso. Il portacolori Suzuki ha chiuso infatti in anticipo la prima gara in Qatar dopo un contatto con la posteriore di Marc Marquez. Una "pizzicata", sufficiente però per far scivolare la moto. Un peccato perchè l'italiano si era reso conto delle difficoltà del pilota Honda, e puntava ad un sorpasso veloce per poter proseguire quella lotta che lo vedeva buon protagonista e serio candidato per il podio.

"Mi dispiace per la caduta, perchè abbiamo buttato una gara positiva. Dopo i test abbiamo continuato a migliorare anche nel weekend. Non sento ancora la moto al 100% ma avevamo avuto un buon miglioramento, una cosa positiva. La verità è che ho fatto un errore"

"Il contatto c'è stato questo credo sia abbastanza palese, il problema è che non abbiamo finito la gara." analizza il pilota di Vasto

iannone-crash-1.jpg

"E' un problema molto importante. Sicuramente ci lavorerò [sulla gestione della gara ndr], cercherò di capire cosa fare, la Suzuki non si merita queste cose."

L'analisi poi sottolinea comunque il ruolo che sente, che avverte l'italiano "hanno fatto i salti mortali durante l'inverno, mi hanno dato probabilmente quello che nessuno mi ha mai dato. Crede in me come nessun altro e quindi devo trovare il modo di ripagarli con i risultati."

iannone.jpg

  • shares
  • Mail