Melandri 3° in Tailandia: "Ci manca ancora qualcosa"

Il ravennate del team Aruba.it Racing Ducati sul podio nella Gara-2 della Superbike 2017 in Buriram, in Tailandia: "Ho avuto difficoltà con i freni"

ducati-sbk-thailandia-gara-2-3.jpg

Secondo podio stagionale per Marco Melandri (Aruba.it Racing - Ducati) nella Gara-2 del Mondiale Superbike 2017 al Chang International Circuit, in Tailandia, sede del secondo round stagionale dopo il debutto di Phillip Island.

Dopo una corsa "divisa in due" per via delle bandiere rosse esposte al quinto giro (olio in pista), Melandri si è trovato nuovamente a duellare per il podio con la Kawasaki di Tom Sykes e ancora una volta l'inglese è riuscito ad aver ragione dell'italiano all'ultimo giro. Mentre ieri il sorpasso finale era costato a Melandri il terzo posto, oggi il ravennate ha comunque trovato spazio sul podio chiudendo a poco più di 4" dal vincitore, Jonathan Rea con l'altra Ninja ufficiale.

ducati-sbk-tailandia-gara-2-4.jpg

Qualche difficoltà in staccata con la Panigale R per Melandri, che ora è 5° in campionato con 45 punti a 55 lunghezze dal leader Rea. Così l'italiano a fine gara:

“È stato un weekend positivo per noi. In condizioni così difficili, su un tracciato nuovo, essere vicini ai primi è motivo di soddisfazione. Essere sorpassato in entrambe le gare all’ultima curva non è bello, ma ho avuto difficoltà con i freni fin dalle prove e non era possibile essere più aggressivi in quello che è il punto più critico della pista. Comunque la squadra ha fatto un grande lavoro."

"Ci manca ancora qualcosa, ma abbiamo delle buone idee continueremo a dare il massimo per raggiungere i nostri avversari, Mi aspetto di farlo già dal prossimo round ad Aragon”.

ducati-sbk-tailandia-gara-2-6.jpg

  • shares
  • Mail