MotoGP: Valentino Rossi "Non siamo al 100%"

Il Dottore: "Abbiamo migliorato, ma non siamo al 100%. Non ho abbastanza feeling per forzare l'ingresso"

rossi-day1.jpg
Motomondiale 2017 - La prima giornata di prove a Losail di Valentino Rossi mostra luci ed ombre già evidenti nei test precedenti di questa fase invernale. Rispetto a quanto visto a Phillip Island il passo in avanti è stato chiaro, ma ancora i migliori sono lontani. Ed in questo caso non solo la Ducati di Andrea Dovizioso, ma anche il "solito" Maverick Vinales che con la stessa moto si trova mezzo secondo più avanti.

E' chiaro che i tempi continuano ad essere relativi in questa fase, ma certo fa effetto vedere come un debuttante sorprendente come Jonas Folger davanti al Dottore con la Yamaha del team Tech3.

Rossi ha atteso le ore 6 locali per uscire in pista, completando 48 tornate in totale, lavorando molto ovviamente su setting ma anche sulla distribuzione dei pesi. Il problema comunque rimane il medesimo, anche se meno marcato rispetto ai test australiani: l'ingresso in curva.

Al termine della prima giornta dunque, 1'55.679 è stato il riferimento cronometrico di Rossi, a 860 millesimi dalla vetta.

"Oggi abbiamo lavorato per cercare di migliorare e incrementare il feeling in ingresso curva. Abbiamo migliorato, ma non siamo al 100%. Non ho abbastanza feeling per forzare l'ingresso, ma oggi non è andata così male, ed abbiamo provato qualcosa di interessante. Abbiamo riscontrato anche qualche problema con la "vita" della gomma anteriore, era leggermente troppo morbida, così abbiamo dovuto lavorare sulla distribuzione dei pesi. Le condizioni del circuito comunque cambiano molto qui in Qatar, quindi dobbiamo continuare a lavorare domani per migliorare".

rossy-day-1_2.jpg

  • shares
  • Mail