SBK Thailandia: Pole position da record per Jonathan Rea

Il campione del mondo straccia la pole record del 2015 di quattro decimi. Bene Melandri in prima fila

superpole-rea.jpg
Tanto rumore per nulla, l'attimo vincente, chiamatelo come volete, ma il canovaccio di Jonathan Rea in questa Superpole di Buriram ha il sapore del film già visto, seppur sempre emozionante. La superiorità del campione del mondo è disarmante, non tanto in termini di distacchi e tempi - anche se perfino li ci sarebbe da parlare - ma sopratutto per quella sensazione di superiorità che ogni volta offre in pista. 1'32.957 il riferimento cronometrico del campione su Kawasaki, che ha atteso proprio la bandiera a scacchi per dare la sua zampata. Un tempo monstre, ottenuto tra l'altro con una Pirelli SC0 e non con una gomma da qualifica.

Questo perchè nel trasporto dall'Australia alla Thailandia - piccolo inciso - le gomme da qualifica Pirelli sono state danneggiate. La casa italiana è stata estremamente efficiente nel portare altre gomme con un aereo a Buriram, peccato che l'aereo una volta atterrato sia rimasto alla dogana. Eppure, la bontà della SC0 si è vista, con un tempo che ha lasciato estremamente soddisfatto Rea. Ha atteso, abortito un giro e quando sembrava che la Kawasaki si sarebbe ritrovata in seconda fila, ecco la grande prestazione del campione, che supera un Tom Sykes che già pregustava la prima posizione che aveva conquistato pochi secondi prima.

Melandri Superpole

Le verdone insomma hanno lasciato illudere gli avversari, primo fra tutti un ottimo Marco Melandri, terzo in questa Superpole a mezzo secondo esatto da Rea. Pregustava forse la Pole il ravennate, ma è sembrato soddisfatto cosi. Soddisfazione che, tutto sommato, deve avere Chaz Davies vista come si era messa la situazione in questa Superpole.

Il gallese è infatti incappato in una scivolata a sette minuti dal termine. Risalito in sella, ha avuto qualche difficoltà a far ripartire la Panigale R, e quando sembrava tutto perduto, è riuscito a ripartire, tornare ai box, e dopo un cambio gomme ed un check, è riuscito a chiudere quinto dietro un Alex Lowes che continua a mostrare la bontà della crescita Yamaha. Lowes apre la seconda fila a 572 millesimi dalla vetta proprio davanti a Davies e ad un Van der Mark che continua il suo affinamento con la moto di Iwata. Settima piazza per Eugene Laverty a 664 millesimi, davanti a Fores e Savadori, questi ultimi con un distacco però più consistente.

Chaz Davies Superpole

Marco Melandri
"Sono felice di questa qualifica. Le condizioni sono difficili ed il ritmo non ottimale perchè faceva caldo. Non so se il passo sia abbastanza per stare con le kawasaki, vedremo".

Tom Sykes
"piuttosto contento, il week end è partito bene e sta continuando in una maniera soddisfacente. Qualche difficoltà con questa superpole, ma la gara sarà comunque lunga e dovremo capire le condizioni del grip"

Jonathan Rea
"è stato veramente divertente. Devo essere onesto, è partita subito bene questo week end, ma per la gara il discorso sarà diverso, è una gara lunga. Vedremo il mio passo, ma ho una buona moto. Anche gli altri piloti però sono veloci...staremo a vedere"

sykes-fp3.jpg

SBK - Buriram, Superpole


1 1 J. REA GBR Kawasaki Racing Team Kawasaki ZX-10R 1'33.742 1'33.573 45 1'32.957 1'32.957 176,365
2 66 T. SYKES GBR Kawasaki Racing Team Kawasaki ZX-10R 1'34.329 1'33.783 37 1'33.192 0.235 1'33.192 175,921
3 33 M. MELANDRI ITA Aruba.it Racing - Ducati Ducati Panigale R 1'33.852 1'33.996 43 1'33.457 0.500 1'33.457 175,422
4 22 A. LOWES GBR Pata Yamaha Official WorldSBK Team Yamaha YZF R1 1'34.363 1'34.016 45 1'33.529 0.572 1'33.529 175,287
5 7 C. DAVIES GBR Aruba.it Racing - Ducati Ducati Panigale R 1'33.947 1'33.895 45 1'33.561 0.604 1'33.561 175,227
6 60 M. VAN DER MARK NED Pata Yamaha Official WorldSBK Team Yamaha YZF R1 1'34.530 1'34.291 47 1'33.617 0.660 1'33.617 175,122
7 50 E. LAVERTY IRL Milwaukee Aprilia Aprilia RSV4 RF 1'35.037 1'34.518 40 1'33.621 0.664 1'33.621 175,115
8 12 X. FORÉS ESP BARNI Racing Team Ducati Panigale R 1'34.319 1'34.174 40 1'34.188 1.231 1'34.188 174,060
9 32 L. SAVADORI ITA Milwaukee Aprilia Aprilia RSV4 RF 1'34.991 1'34.554 43 1'34.207 1.250 1'34.207 174,025
10 81 J. TORRES ESP Althea BMW Racing Team BMW S 1000 RR 1'34.710 1'34.245 53 1'34.252 1.295 1'34.252 173,942
11 2 L. CAMIER GBR MV Agusta Reparto Corse MV Agusta 1000 F4 1'34.953 16 1'34.525 1.568 1'34.525 173,440
12 21 M. REITERBERGER GER Althea BMW Racing Team BMW S 1000 RR 1'34.864 1'34.410 43 1'34.807 1.850 1'34.807 172,924
13 88 R. KRUMMENACHER SUI Kawasaki Puccetti Racing Kawasaki ZX-10R 1'35.071 1'35.147 39 1'34.647 1'34.647 173,216
14 69 N. HAYDEN USA Red Bull Honda World Superbike Team Honda CBR1000RR 1'34.969 1'34.949 40 1'34.698 0.051 1'34.698 173,123
15 15 A. DE ANGELIS RSM Pedercini Racing SC-Project Kawasaki ZX-10R 1'36.688 1'35.817 40 1'34.816 0.169 1'34.816 172,908
16 6 S. BRADL GER Red Bull Honda World Superbike Team Honda CBR1000RR 1'35.524 1'34.691 45 1'35.155 0.508 1'35.155 172,292
17 84 R. RUSSO ITA Guandalini Racing Yamaha YZF R1 1'35.606 1'35.465 39 1'35.206 0.559 1'35.206 172,199
18 37 O. JEZEK CZE Grillini Racing Team Kawasaki ZX-10R 1'36.823 1'36.568 42 1'35.226 0.579 1'35.226 172,163
19 40 R. RAMOS ESP Team Kawasaki Go Eleven Kawasaki ZX-10R 1'35.542 1'36.198 42 1'35.587 0.940 1'35.587 171,513
20 86 A. BADOVINI ITA Grillini Racing Team Kawasaki ZX-10R 1'37.052 1'36.249 35 1'35.993 1.346 1'35.993 170,787

  • shares
  • Mail