Addio al designer Luciano Marabese

La scorsa notte è mancato Luciano Marabese, designer a cui si devono molti progetti innovativi nel mondo delle due ruote e non solo.

Luciano Marabese era nato a Milano nel 1948. Nel 1976 presentò al Salone di Milano il suo primo progetto a due ruote, una moto da speedway per bambini.

Nel 1980 fondò la HRD Motor ma ben prestò iniziò a collaborare con Gilera. Da questa collaborazione nacquero modelli mitici come le sportive KZ 125 e KK 125 del 1986, MX-1 125, SP 125, la futuristica CX 125 con forcella monobraccio, le enduro RRT Nebraska 125, Dakota 350 e 500 e la RC600, ma anche le Nordwest 350 e 600, le prime supermotard di serie. Il suo rapporto con Gilera durò molti anni e diede vita anche agli scooter Ice, DNA, Runner, Nexus 500, Typhoon e NRG.

Per il Gruppo Piaggio dal 1989 disegnò gli scooter Sfera, Zip, Quarz, Skipper, Hexagon, X8, Vespa Gran Turismo 200. La collaborazione si estese agli altri marchi del gruppo, primo fra tutti Aprilia, per la quale Marabese disegnò dal 1994 la Pegaso 650, scooter Atlantic 500, ma anche Moto Guzzi con V10 Centauro, V11 Breva 750 e Breva V1100, Griso, Norge e la Calfornia del 1997.

Da non dimenticare anche i più recenti modelli Moto Morini come Corsaro 1200, 9 1/2, Granpasso e Scrambler. Nel 1997 fondò la Marabese Design, con la quale realizzò il prototipo di un sistema di pendolamento per la forcella anteriore che diede vita al Piaggio Mp3. Padre di Riccardo e Roberto, con loro fondò la Quadro Vehicles, producendo i veicoli a tre e quattro ruote dotati dell’’innovativo sistema HTS (Hydraulic Tilting System).

Marabese non si dedicò solo al mondo motociclistico, a due, tre o quattro ruote, estendendo la sua abilità e il suo estro anche verso i più disparati settori, compreso quello della nautica, fondando la Audis divisione Marine.

I funerali si terranno giovedì 27 ottobre alle 10.30 presso la Chiesa San Cornelio e Cipriano di Cerro Maggiore (VA).

  • shares
  • Mail