Dainese e ANCMA per gli incentivi alla sicurezza in moto

Il tema della sicurezza stradale è molto importante. Dainese concorre alla causa, con un impegno a 360 gradi.

Dainese ha partecipato a un incontro a Milano con l’On. Luigi Casero, Vice Ministro dell’Economia e delle Finanze, e con l’On. Vincenzo Garofalo, Vice Presidente della Commissione Trasporti della Camera, per affrontare il tema della sicurezza stradale, visto nell’ottica degli incentivi per l’acquisto di dispositivi, come paraschiena ed airbag per conducenti e passeggeri di motocicli e scooter, al fine di salvaguardare meglio la salute degli utenti a due ruote, riducendo al tempo stesso i costi sociali, con un beneficio calcolato nell’ordine di 21 milioni di euro.

Il Gruppo Dainese supporta con i propri dati Confindustria ANCMA, che propone al Governo sgravi fiscali per l’abbigliamento protettivo, utili in un paese come il nostro dove circolano circa 8 milioni di veicoli a due ruote, tra ciclomotori e motocicli, il cui uso peraltro favorisce nei contesti urbani la decongestione del traffico e la riduzione complessiva dell’inquinamento ambientale.

Uno studio realizzato dall’Istituto Superiore di Sanità evidenzia che l’utilizzo del paraschiena riduce del 40% il rischio di riportare lesioni alla colonna in caso di incidente.

Secondo Confindustria ANCMA, la diffusione di tali protezioni verrebbe favorita dall’introduzione di sgravi fiscali: per questo motivo chiede alla politica di sostenere la richiesta di prevedere una detrazione del 50% del prezzo di acquisto nella prossima Legge di Bilancio. La misura costerebbe alle casse pubbliche circa 2,5 milioni di euro a fronte, come si è visto, di una riduzione dei costi sociali quantificabile in 21 milioni di euro.

  • shares
  • Mail