Multa record a un giovane motociclista di Domodossola

In strada, come nella vita, bisogna rispettare le regole. Trasgredirle, a volte, può costare tanto, anche in moto.

A picture taken on June 14, 2011 in the western city of Caen shows the logo of the rental company Hertz on a removal van. AFP  PHOTO  KENZO TRIBOUILLARD (Photo credit should read KENZO TRIBOUILLARD/AFP/Getty Images)

Multa davvero salata per un giovane “motociclista” di Domodossola, fermato dagli agenti della polizia municipale del comune piemontese, che gli hanno contestato più di una irregolarità. Il risultato dei controlli è stata una cospicua sanzione: 5 mila euro. L’importo potrà scendere a 3500 euro se il conto verrà saldato entro cinque giorni, per lo sconto del 30% previsto in casi del genere.

A questo punto vi starete chiedendo cosa ha combinato il tizio per vedersi scalare in modo così vistoso il conto in banca (o quello dei genitori). La risposta sta nell’infrazione rilevata dagli agenti: conduzione senza patente del motociclo (un cinquantino intestato alla madre) in sella al quale il ragazzo domese si trovava.

Come se non bastasse, durante il controllo è venuta a galla anche l’omessa ripetuta revisione del mezzo, che ha aggiunto all’importo prima specificato un’ulteriore sanzione amministrativa di 338 euro, suscettibile di riduzione a quota 236 euro in caso di pagamento nell’arco dei cinque giorni previsti dalla legge per avere la riduzione del 30%. Si può dire che, da oggi in poi, il giovane protagonista della disavventura e i suoi genitori staranno più attenti.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail