Redding e Petrucci, di nuovo bambini sulle Ohvale GP-O

"Non hai più 15 anni!". Quante volte ve lo siete sentito dire? Eppure alle volte anche tornare bambini per po' è un gran divertimento: è quello che devono aver pensato Danilo Petrucci e Scott Redding in sella alle piccole Ovhale GP

"Guarda che hai quasi 30 anni, non sei un po' troppo grande per certe cose?". Quante volte ci siamo sentiti ripetere frasi del genere! I motociclisti, poi, sono soliti fare tutta una serie di cose che ai più possono sembrare infantili e sciocche: impennare, sgommare, fare gli "stupidi" come quando si avevano 16 anni. Il punto è che, soprattutto quando andiamo in moto, diventa molto difficile reprimere il bambino che c'è in noi: la moto è gioia, e un qualunque mezzo con due ruote e un motore e capace a modo suo di regalare divertimento anche al motociclista più esperto.

E a giudicare dai contenuti pubblicati sui profili social di Pramac Racing, nemmeno i piloti di MotoGP sono immuni da questa innocua regressione infantile che colpisce ogni appassionato: guidare ogni domenica bolidi da 250 cv non è evidentemente sufficiente a sopire il fanciullino che rende uno spasso anche fare qualche impennata con il vecchio Califfone del nonno. E' solo così che si spiega l'entusiasmo con cui Danilo Petrucci e Scott Redding sono saliti in sella a delle minimoto da 190cc prodotte dall'azienda veneta Ohvale GP-O: a giudicare dall'impegno che entrambi ci hanno messo, Scott e Danilo hanno preso la cosa assolutamente seriamente, e le piccole moto made in Mogliano Veneto devono essere deciamente divertenti!

Redding si è addirittura esibito in una piega con gomito a terra proprio come fa con la sua Desmosedici: ah, quando matureranno sti ragazzi...

  • shares
  • Mail