Italia il Paese dove sono stati immatricolati più motocicli

Più di 1.210.000 motocicli e “cinquantini” registrati in Europa nel 2015. L’Italia è il Paese dove sono stati immatricolati più motocicli.

2016-bmw-r1200gs.jpg

Confindustria Ancma (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori) ha diffuso i dati delle immatricolazioni dei motocicli in tutta Europa. Le registrazioni di nuovi motocicli e 50cc (cinquantini) sono cresciuti del +5.6% nel 2015 pari a 1.210.000 unità (dati ACEM - European Association of Motorcycle Manufacturers).

Il Paese con più volumi è stata la Francia (242.885 veicoli pari ad un calo del -3.4%), a seguire l’Italia (196.571 veicoli ed un incremento del +6.3%), la Germania (181.510 pezzi, +3.2%), la Spagna (148.488 unità, +17.6%) e UK (114.572). Nel 2015 le immatricolazioni di motocicli hanno avuto una crescita pari al +10.3% in confronto con il 2014.

L’Italia è il Paese dove sono stati immatricolati più motocicli (superiori a 50cc): 171.952 (+9.9%), seguita dalla Francia (153.239 veicoli, -0.1%), Germania (151.661, +7.1%), Spagna (132.532 veicoli, +18.9%) e UK (105.358 veicoli, +15.5%). Il segmento dei ciclomotori (50cc) continua a diminuire anche nel 2015: 325.516 “cinquantini” registrati nell’Unione Europea (-5.5% rispetto al 2014).

Il mercato più importante per i 50cc è la Francia (89.646 pezzi, -8,7%), a seguire l’Olanda (65.932 unità, +4,9%), Polonia (30.430 veicoli, -25,3%), Germania (29.849 50cc, -12,7%) e l’Italia (24.619). La Spagna è stato l’unico mercato europeo in cui le registrazioni di 50cc sono aumentate nel 2015: 15.956 unità pari ad una crescita +7.8%.

  • shares
  • Mail